Università della CalabriaHRS4RUniversità della CalabriaHRS4R
Università della CalabriaHRS4R
Cerca
Cerca
RubricaRubrica
Italian English Cinese Francese Portoghese Spagnolo Arabo Russo
Ammissioni
Iscrizioni
Frequentare i corsi
Trasferimenti e passaggi di corso
Lasciare e riprendere gli studi
Tasse ed esoneri
Certificati e pergamene
Dual Career Studente-Atleta
Carriera Alias

Frequentare i corsi

Tutte le info di base per frequentare i corsi e gestire il piano di studio.

La frequenza è obbligatoria. I Corsi di Studio stabiliscono criteri e modalità per l’accertamento della frequenza, fornendo eventuali indicazioni specifiche per studenti con disabilità, BES e DSA. 

Le modalità operative, "come” si modifica il piano di studio, sono definite dal dipartimento.

Cos’è

Il piano di studio è il percorso formativo (insieme delle attività formative) che lo studente segue per la durata normale del Corso di studio al quale è iscritto.

Come viene scelto

All’atto dell’immatricolazione allo studente viene assegnato il piano di studio statutario. 

Nei Corsi di studio interclasse lo studente indica, al momento dell’immatricolazione, la classe in cui intende conseguire il titolo, con conseguente attribuzione del piano di studio statutario collegato alla classe.

E’ possibile modificarlo?

Si. Il regolamento didattico del Corso di studio definisce le regole e le modalità per adottare un piano di studio alternativo a quello statutario, per scegliere o modificare il curriculum ovvero la classe nel caso di Corsi di studio interclasse.

Quando

Prima dell’inizio di ogni semestre

Lo studente, in aggiunta agli insegnamenti previsti per il conseguimento del titolo di studio cui aspira, può inserire nel proprio piano di studio, per ciascun anno accademico, un massimo di due attività formative, scelte tra quelle presenti nell’offerta didattica dell’Ateneo nell’anno accademico di riferimento. 

L’inserimento è autorizzato dal Consiglio del Corso di studi, sentito il Dipartimento che eroga l’attività. 

Le attività aggiuntive, ai sensi del Regolamento Didattico di Ateneo, non concorrono al raggiungimento dei Cfu previsti per il conseguimento del titolo e non fanno media, ma sono solo aggiunte alla carriera.

I laureandi che intendono iscriversi ad un corso di laurea magistrale possono inserire un numero di attività aggiuntive superiore a due, ai fini dell’acquisizione di CFU che soddisfino i requisiti di accesso alla laurea magistrale medesima.

Le modalità operative, "come” richiedere il part-time, sono definite dal dipartimento.

I Corsi di studio, per agevolare gli studenti che non possono dedicarsi in maniera esclusiva allo studio, possono prevedere un percorso di studio in regime di tempo parziale che richieda di norma il conseguimento di 30 CFU annui e di 60 CFU per biennio. 

Il percorso di studio in regime di tempo parziale non può essere complessivamente superiore al doppio rispetto alla durata normale del Corso di studio a tempo pieno. La quota di contribuzione dovuta dallo studente a tempo parziale è ridotta rispetto a quella ordinaria per come stabilito nel Regolamento Tasse, Contributi ed Esoneri dell’Ateneo.

Chi può richiedere il part-time

Studenti in corso.

Quando

All’atto dell’immatricolazione e, successivamente, all'atto del rinnovo dell'iscrizione per gli anni successivi al primo.

L’orario delle lezioni è pubblicato almeno due settimane prima dell’inizio di ciascun semestre sul sito del dipartimento di afferenza

Ogni docente stabilisce e rende pubblico l’orario di ricevimento prima dell’inizio di ogni periodo didattico, indipendentemente dal periodo nel quale svolge le proprie lezioni. Il ricevimento può svolgersi anche in modalità telematica.

Eventuali sospensioni dell’orario di ricevimento, per particolari impedimenti del docente, vengono rese pubbliche secondo le modalità stabilite dal Dipartimento di afferenza.

L'Unical promuove attivamente le opportunità di studio e mobilità europea e internazionale degli studenti attraverso il programma Erasmus+ ed altre iniziative (MoST, DUAL) grazie a centinaia di accordi di collaborazione.

Per un maggiore dettaglio vai al seguente link

Le modalità operative, "come” si richiede il riconoscimento delle competenze extra universitarie, sono definite dal dipartimento.

Lo studente può chiedere il riconoscimento delle seguenti attività extra universitarie:

  • conoscenze e abilità professionali maturate in contesti lavorativi o professionali certificate ai sensi della normativa vigente in materia;
  • altre conoscenze e abilità maturate in attività formative di livello post secondario alla cui progettazione e realizzazione l'università abbia concorso;
  • conseguimento di medaglia olimpica o paralimpica ovvero del titolo di campione mondiale assoluto, campione europeo assoluto o campione italiano assoluto nelle discipline riconosciute dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano o dal Comitato Italiano Paralimpico.

Possono essere riconosciuti complessivamente fra corsi di laurea di laurea magistrale e di laurea magistrale a ciclo unico fino ad un massimo di 12 CFU.

Quando

Nel corso della prima finestra temporale di modifica dei piani di studio

Chi delibera 

Il Consiglio del Corso di Studio decide in sede di approvazione dei piani di studio e l’aggiornamento della carriera è disposto entro metà dicembre.

Da tener presente che 

I regolamenti didattici dei Corsi di studio stabiliscono criteri per il riconoscimento delle attività extra universitarie tenendo conto dei seguenti parametri:

  • per il riconoscimento delle conoscenze e abilità di cui alla lettera a) la congruenza dell’attività svolta rispetto alle finalità e agli obiettivi del Corso di Studio e l’impegno orario dell’attività svolta. (I CFU possono essere riconosciuti, con attribuzione di giudizio di idoneità, nell’ambito a scelta dello studente, come tirocinio o stage oppure tra le ulteriori attività formative, in coerenza con quanto prevede il Manifesto degli Studi o, infine, come CFU aggiuntivi);
  • per le conoscenze, competenze e abilità di cui alla lettera b) il superamento di esami finali con attribuzione di voto, la sicura riconducibilità a settori scientifico disciplinari, l’impegno orario e la durata dell’attività, consentono anche il riconoscimento con esami, riferiti a corsi di base, caratterizzanti o affini e integrativi.
  • per le abilità di cui alla lettera c) il riconoscimento, con attribuzione di giudizio di idoneità, avviene tra i CFU dell’ambito a scelta dello studente o tra le ulteriori attività formative, per come previste dal Manifesto degli Studi, ovvero in CFU soprannumerari.

Il riconoscimento delle certificazioni linguistiche è possibile, previo parere del Centro Linguistico di Ateneo, nei casi in cui l’attività formativa rientri negli ambiti “conoscenza di una lingua straniera” e/o “ulteriori conoscenze linguistiche” e l’esame preveda solo un giudizio di idoneità.

Il riconoscimento di certificazioni informatiche può consentire l’esonero dalla frequenza di attività formative rientranti nell’ambito delle abilità informatiche e dal superamento dei relativi esami che prevedono solo un giudizio di idoneità. A tal fine è necessario acquisire il parere di un dipartimento competente per i settori scientifico disciplinari INF/01 e ING-INF/05.

Per essere ammesso a sostenere un esame di profitto lo studente deve: 

  • essere regolarmente iscritto;
  • avere l’insegnamento nel proprio piano di studio;
  • essere in regola con le eventuali propedeuticità;
  • essere in regola con gli obblighi di frequenza;
  • essersi iscritto all’appello d’esame;
  • rispettare i vincoli derivanti da eventuali obblighi formativi aggiuntivi;
  • non aver già sostenuto e verbalizzato l’esame nella carriera con esito positivo.

Lo studente, qualora non intenda più sostenere un esame a cui si è prenotato, deve annullare l’scrizione.

Per sostenere le verifiche di profitto degli insegnamenti non più attivi, lo studente deve presentarne richiesta presso il dipartimento cui afferisce il Corso di studio.

Il Tirocinio è un’esperienza finalizzata al completamento della formazione universitaria, mediante la realizzazione di attività pratiche in strutture interne o esterne all’UniCal, sulla base di apposite convenzioni.


Orientamento - Tirocinio

A CHI SONO RIVOLTI

Il Tirocinio curriculare   è rivolto agli iscritti ed alle iscritte ai Corsi di laurea (triennale, ciclo unico, magistrale) e può essere attivato solo se prevede l’attribuzione di Crediti Formativi Universitari (CFU) ed è inserito nel piano di studi. 

Il Tirocinio extra-curriculare  è rivolto ai laureati ed alle laureate dell’UniCal entro 12 mesi dal conseguimento di un titolo di laurea (triennale, ciclo unico, magistrale) e non prevedono Crediti Formativi Universitari (CFU).

COME AVVIARE UN TIROCINIO

Per gli studenti 

La richiesta di avvio del Tirocinio curriculare deve essere presentata, secondo le modalità previste dal Dipartimento di afferenza.  

Per gli Enti e le Aziende 

I Tirocini curriculari ed extra- curriculari  sono svolti sulla base di apposite Convenzioni . I Dipartimenti e le altre strutture interne all’Ateneo, nei limiti della loro autonomia, possono promuovere ed attivare tirocini curriculari ed extra-curriculari. 

I soggetti interessati ad ospitare studenti e/o laureati presso le proprie strutture devono utilizzare:

per i Tirocini curriculari il format di Convenzione scaricabile qui.

per i Tirocini extra curriculari il format di Convenzione scaricabile qui.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Per informazioni generali contattare orientastudenti@unical.it

L'elenco dei referenti dipartimentali per i tirocini è consultabile cliccando qui.

Al termine del proprio percorso di studio, per poter conseguire il titolo, lo studente deve presentare apposita domanda secondo le istruzioni specificate sul sito del dipartimento di afferenza del Corso di studio ed essere in regola con i pagamenti delle tasse universitarie. 

In caso di mancato conseguimento del titolo, lo studente deve presentare una nuova domanda.