Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

Statistico junior:

Il laureato può entrare in staff in uffici di servizi statistici all'interno di organizzazioni di diversa complessità, offrendo un'efficace gestione dell’informazione. Il laureato può affiancare operatori e manager nel perseguimento dei loro obiettivi professionali poiché conosce gli strumenti di supporto sia metodologico che operativo per:

  • reperire, rilevare, raccogliere ed organizzare le informazioni;

  • controllare la qualità dei dati rilevati;

  • provvedere ad elaborazioni di dati.

Il laureato è in grado di:

  • somministrare questionari per rilevare le informazioni;

  • reperire dati dalle fonti ufficiali;

  • organizzare le informazioni rilevate su supporto informatico;

  • calcolare indici e predisporre grafici per l'analisi descrittiva dei dati;

  • contribuire a stilare rapporti tecnici sui risultati e presentazioni che ne facilitino la divulgazione.

Data analyst:

Il professionista ha competenze nella rilevazione, gestione, analisi delle informazioni ed interpretazione dei risultati. Tale figura può affiancare operatori, esperti di ricerca sperimentale e manager nel perseguimento dei loro obiettivi professionali poiché conosce gli strumenti di supporto sia metodologico che operativo per:

  • progettare indagini e rilevare i dati;

  • controllare la qualità dei dati rilevati;

  • svolgere analisi quantitative in campo socio-economico e aziendale;

  • costruire indicatori statistici e monitorarne le variazioni (nel tempo e nello spazio).

Il laureato è in grado di:

  • interagire con esperti di vari ambiti applicativi riuscendo ad interpretarne scopi e linguaggi specifici;

  • strutturare ed eseguire indagini qualitative e quantitative per i fenomeni di interesse;

  • somministrare questionari e sondaggi di opinione mediante rilevazioni disegnate su basi scientifiche;

  • elaborare i dati mediante tecniche matematico-statistiche e uso di strumenti informatici;

  • interpretare i risultati in risposta agli obiettivi prefissati dall'indagine;

  • usare indicatori e metodologie per fare previsioni e valutare politiche economico-aziendali;

  • stilare rapporti tecnici sui risultati e presentazioni che ne facilitino la divulgazione.

Tecnico dell'acquisizione delle informazioni:

Il professionista assiste gli specialisti nella ricerca e nell'acquisizione di informazioni. Tale figura può affiancare operatori, esperti di ricerca sperimentale e manager nel perseguimento dei loro obiettivi professionali poiché conosce gli strumenti di supporto sia metodologico che operativo per:

  • utilizzare sistemi informatici per raccogliere, elaborare e rendere fruibili informazioni di interesse;

  • controllare la qualità dei dati rilevati;

  • costruire e interrogare banche dati;

  • utilizzare software per creare, aggiornare e gestire banche dati di medie e grandi dimensioni;

  • elaborare i dati mediante l'uso di strumenti informatici (pacchetti e linguaggi di programmazione).

Il laureato è in grado di:

  • reperire informazioni mediante rilevazioni disegnate su basi scientifiche;

  • organizzare i dati in risposta agli obiettivi prefissati;

  • fornire supporto tecnico per le elaborazioni dei dati;

  • facilitare la visualizzazione e la divulgazione dei risultati.