Dipartimento di
Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale

       
 

NUOVA MODALITÀ DI AMMISSIONE
AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA

Le modalità di ammissione al corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica sono cambiate!
Con il nuovo anno accademico, non è più prevista la prova scritta per gli studenti con un voto di laurea inferiore a 92. Bensì un'apposita commissione verificherà l'adeguata preparazione personale dei candidati valutando il voto di laurea, il tempo impiegato per il conseguimento del titolo e il curriculum; sulla base di questi tre parametri, verrà stilata una graduatoria con un punteggio in centesimi calcolato come somma di tre indicatori relativi ai suddetti parametri.
I tre indicatori sono così definiti:

- P1 (massimo 50 punti), calcolato dal voto di laurea, P1 = 50 x VL / 120, essendo VL il voto di laurea. Nel caso di candidati con voto di laurea pari a 110 e lode la commissione assumerà VL = 120. La tabella 1 riporta l'applicazione della formula nel caso di tutti i possibili voti di laurea conseguibili.

- P2 (massimo 30 punti), calcolato tenendo conto del tempo effettivo impiegato per il conseguimento della laurea triennale, P2 = 30 x (4 - NFC) / 4, essendo NFC il numero di anni fuori corso.

- P3 (massimo 20 punti), assegnato a discrezione della commissione in base alla valutazione del curriculum vitae presentato all'atto della domanda.

Pertanto, tutti candidati, all'atto di presentazione della domanda di iscrizione, dovranno compilare e allegare su ESSE3 l'apposito modulo, che consentirà alla commissione di valutare i suddetti indicatori. Tutti gli studenti che otterranno un punteggio superiore a 33/100 saranno ritenuti idonei per l'ammissione al corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica. Risulteranno ammessi tutti gli studenti che ricopriranno un posto utile in graduatoria in base al numero dei posti messi a bando.

La prova di verifica rimarrà comunque necessaria per i candidati che otterranno un punteggio inferiore a 33/100 o che provengono da altre università. In questi casi la verifica della preparazione personale verterà su una prova scritta sui seguenti argomenti: analisi di un sistema meccanico, equazioni del moto e azioni inerziali per un generico sistema meccanico, proprietà meccaniche e tecnologiche dei materiali, affidabilità degli elementi di macchine, comportamento statico e a fatica degli elementi di macchine, progettazione e dimensionamento degli organi di trasmissione e di collegamento, principali processi di lavorazione meccanica, criteri per l'assegnazione di tolleranze (dimensionali e/o geometriche), lettura, scrittura e correzione di disegni meccanici.

Il foglio di calcolo disponibile sul portale del DIMEG consente di calcolare automaticamente gli indicatori P1 e P2 inserendo nelle apposite celle il voto finale, l'anno e il mese di conseguimento della laurea triennale, oltre che l'anno di prima immatricolazione. Per l'indicatore P3, la commissione prenderà in considerazione: tirocini in azienda, partecipazione a progetti interdisciplinari (tipo formula SAE), permanenza all'estero (Erasmus), esperienze lavorative, certificazioni di inglese avanzato, ecc.
Nella tabella seguente sono mostrati, a titolo esemplificativo, i valori assunti dall'indicatore P1 in base al voto finale della laurea triennale.

VotoPunteggio VotoPunteggio VotoPunteggio VotoPunteggio
6627.5007832.5009037.50010242.500
6727.9177932.9179137.91710342.917
6828.3338033.3339238.33310443.333
6928.7508133.7509338.75010543.750
7029.1678234.1679439.16710644.167
7129.5838334.5839539.58310744.583
7230.0008435.0009640.00010845.000
7330.4178535.4179740.41710945.417
7430.8338635.8339840.83311045.833
7531.2508736.2509941.250110 e lode50.000
7631.6678836.66710041.667
7732.0838937.08310142.083