Corso di Laurea Triennale in Scienze Naturali D.M. 509/99
Università della Calabria
Via P. Bucci
Arcavacata di Rende (CS)
 

Immagine di Prof. Sandro TRIPEPI, Presidente

Presidente: Prof. Sandro TRIPEPI
Tel. 0984/492971
Email s.tripepi@unical.it

Google Maps: Visualizza

Classe di Corso: 27 "Lauree in Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e la Natura"
Ufficio Didattico: Maria Carmela Aceto - 0984/492346

 

 


Elenco Insegnamenti



News e Avvisi



Documenti



Materiale Didattico



Orario delle Lezioni



Esami



 
 
Il Corso di laurea in Scienze Naturali fornisce una preparazione scientifica teorico-pratica di tipo trasversale: il laureato, disponendo di conoscenze integrate nel settore della Biologia e delle Scienze della Terra, è in grado di descrivere e di interpretare l’ambiente naturale nella sua struttura, nelle sue funzioni e nelle sue alterazioni, di avere una visione globale dei fenomeni naturali e di acquisire la capacità di dialogare con gli specialisti di altre discipline scientifiche per il lavoro in team.
Campi di interesse sono la biologia e morfologia di animali e piante, l’evoluzione, il comportamento animale, la fisiologia animale e vegetale, la conservazione della Natura e delle risorse, i rapporti tra gli esseri viventi e l’ambiente, la conoscenza dei fenomeni fisici e processi geologici.

Obiettivi formativi
Il naturalista deve possedere una cultura sistemica di ambiente e una buona pratica del metodo scientifico per l’analisi di componenti biotiche e abiotiche e dei problemi riguardanti l’ambiente, sia naturale, sia modificato dagli esseri umani.
Il Corso di laurea in Scienze Naturali ha come fine quello di formare:
  • studiosi con una formazione mirata alla gestione della natura, intesa soprattutto come tutela e ripristino degli habitat naturali;
  • laureati con ampia conoscenza della varietà degli organismi viventi e delle molteplici relazioni con l’ambiente in cui vivono, in chiave evolutiva.

Sbocchi professionali
I suoi sbocchi professionali si inquadrano nei settori del ripristino e della conservazione di ecosistemi naturali, nei parchi e nelle riserve naturali, nelle Agenzie per l’ambiente, nei musei scientifici con funzioni di preparazione, catalogazione e conservazione, didattica e divulgazione naturalistica.
Dopo il conseguimento della laurea triennale è prevista la prosecuzione del curriculum di studi con una laurea specialistica biennale in Scienze Naturali che potrà aumentare la professionalità nei percorsi descritti.

La ricerca di campo

La ricerca di campo: botanica
  • Conservazione e tutela delle specie vegetali.
  • Biomonitoraggio dell’ambiente marino.
  • Studio e cartografia della vegetazione calabra, sistematica ed autoecologia di specie critiche, studio delle fitocenosi, con particolare riferimento all’ambiente mediterraneo.
  • Ricerca sulla flora calabra, endemismi, citotassonomia ed embriologia, cartografia floristica.

 

La ricerca di campo: zoologia
  • Tassonomia, distribuzione ecologica delle comunità di micromammiferi in aree mediterranee.
  • Distribuzione e conservazione delle specie a rischio.
  • Studio della distribuzione dell’erpetofauna calabrese con realizzazione di cartografia specifica.
  • Sistematica e tassonomia dei Coleotteri Carabidi.
  • Allestimento di banche dati sulla biodiversità e le aree protette.

 

La ricerca di campo: scienze della terra
  • Studio di minerali e rocce in ambito regionale.
  • Descrizione ed interpretazione di depositi fluvio-torrentizi dell'Oligocene per una ricostruzione dei processi di sedimentazione.
  • Paleontologia: uova di tartaruga gigante in travertino.
  • Studio dei prodotti dei vulcani attivi italiani.

 

La ricerca di campo: ecologia
  • Valutazione della qualità ambientale dei corsi fluviali attraverso l’utilizzo di appositi indicatori ecologici: macroinvertebrati bentonici e diatomee epilitiche.
  • Studio dell’azione delle variazioni di flusso sulle comunità macrobentoniche.
  • Biodiversità animale di ecosistemi terrestri e marini ai fini di conservazione, pianificazione ed impatto ambientale.