DFSSN

Dipartimento di
Farmacia e Scienze della Salute e della Nutrizione
Dipartimento di Eccellenza L. 232/2016


Stampa       Invia       Crea pdf       Segnala su facebook       Segnala su twitter

DIPARTIMENTO DI FARMACIA E SCIENZE DELLA SALUTE E DELLA NUTRIZIONE
Il Dipartimento di Farmacia e Scienze della Salute e della Nutrizione (Farmacia e SSN) dell'Università della Calabria, istituito nel 2012 ai sensi della legge 240/210 con la fusione dei preesistenti Dipartimenti Farmaco-Biologico e Scienze Farmaceutiche afferenti alla ex Facoltà di Farmacia e Scienze della Nutrizione e della Salute e con l’ adesione di professori e ricercatori dell'ex Dipartimento di Biologia Cellulare, coordina e promuove attività didattico-scientifiche e di terza missione in ambito farmacologico, chimico-farmaceutico-tecnologico e biomedico-sanitario. Le complessive attività realizzate in particolar modo nell’ area medica (AREA 06-Scienze Mediche), hanno consentito il riconoscimento di “Dipartimento di Eccellenza” nazionale collocandolo con il massimo punteggio (ISPD 100) tra i 180 “Dipartimenti di Eccellenza” ai sensi della legge 11 dicembre 2016, n. 232.
Al Dipartimento afferiscono 66 unità di professori e ricercatori (14 professori di 1° fascia e 26 professori di 2° fascia, 26 ricercatori) e 29 unità di personale tecnico-amministrativo oltre a dottorandi e assegnisti di ricerca, borsisti, specializzandi.

 

Didattica
L'offerta formativa del Dipartimento di Farmacia e SSN concorre a formare figure professionali impegnate nella sfera della tutela del benessere e della salute, munite di un elevato bagaglio culturale rispondente alle esigenze del mondo del lavoro. Le attività didattiche erogate dal Dipartimento di Farmacia SSN prevedono due corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Farmacia e in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, un corso di laurea magistrale in Scienza della Nutrizione, due corsi di laurea in Scienza della Nutrizione e Informazione Scientifica del Farmaco e dei Prodotti per la Salute. Nella proposta del progetto “Dipartimenti di Eccellenza” è stata data continuità all’offerta formativa con l’attivazione di un curriculum in lingua inglese del Corso di Laurea Magistrale in Scienza della Nutrizione. Questo nuovo corso in “Nutritional Sciences”, implementa nel suo percorso formativo le discipline recentemente derivate dall’evoluzione delle scienze della nutrizione quali la Nutrigenomica, la Nutrigenetica e la Nutraceutica. L’iniziativa vuole avere connotati internazionali proprio perché, già da vari anni, il Corso di Laurea Magistrale in Scienza della Nutrizione presenta il tasso più elevato di studenti stranieri tra gli omologhi corsi di laurea a livello nazionale, dando coerentemente seguito all’accordo che nel novembre 2015 il Dipartimento di Farmacia e SSN ha sottoscritto con la Delegazione dei Paesi UNESCO ( Cipro, Croazia, Grecia, Italia, Marocco, Portogallo, Spagna) curatori del Dossier sulla “Dieta Mediterranea”. L’ampliamento dell’offerta didattica del Dipartimento, realizzato anche attraverso il sostegno della rete formativa regionale con l’Università Magna Grecia di Catanzaro, ha visto recentemente l’attivazione del Corso di laurea inter-Ateneo in “Assistenza Sanitaria”. Nel corso del 2018 è stata avviata una collaborazione didattica con la Scuola Medica dell’Università degli Studi di Bari “A. Moro”, concretizzata con il supporto diretto di tre docenti del Dipartimento di Farmacia e SSN che sono stati inquadrati come docenti di riferimento del Corso di Laurea in “Tecniche della Prevenzione negli Ambienti e nei Luoghi di Lavoro”, presso il Polo didattico di Taranto.
L’attività didattica si avvale delle risorse di personale afferente al Dipartimento e di varie strutture didattico-laboratoristiche. In particolare, l’attività didattico-laboratoristica fa riferimento complessivamente a 5 laboratori, incluso un laboratorio di informatica. E’ inoltre attiva una biblioteca dipartimentale utilizzata dall’utenza anche come sala studio nella quale sono disponibili postazioni multimediali.

Formazione post-laurea
Nell’ambito delle attività formative post-laurea si annovera il Dottorato di Ricerca in “Medicina Traslazionale” e la Scuola di Specializzazione in “Patologia Clinica e Biochimica Clinica” che è aggregata alla rete formativa dell’omologa Scuola dell’Università di Bari. La Scuola di Specializzazione in Patologia Clinica e Biochimica Clinica, istituita presso l'Università della Calabria con Decreto Ministeriale del 12 settembre 1996 (G.U. n.223 del 23/9/1996) nell’ambito del piano triennale di sviluppo 1994-1996 ed in ottemperanza alle direttive comunitarie (legge 341/1990), prevede esclusivamente l'accesso ai laureati non medici in: Farmacia, Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, Biologia, Chimica, Scienza della Nutrizione.
Il Dottorato di ricerca in “Medicina Traslazionale”, istituito nel 2013, in collaborazione con il Dipartimento di Chimica e Tecnologie Chimiche dell’UNICAL prevede due curricula:
-progettazione molecolare e basi molecolari delle malattie e applicazioni terapeutiche innovative;
-basi molecolari delle malattie e applicazioni terapeutiche innovative.
Il Dottorato di Ricerca in “Medicina Traslazionale” consente una importante interazione dell’area biomedica con quella chimico-farmaceutica, nell’ambito della quale vari dottorandi hanno già avuto la possibilità di formarsi ed essere apprezzati anche presso istituzioni estere di prestigio internazionale.
Sin dalla sua attivazione il Corso di Dottorato è stato inserito nell’Associazione Europea dei Dottorati di Ricerca afferenti all’ambito bio-medico e delle Scienze della Salute “Orpheus” che si propone di sostenere le politiche formative a livello nazionale ed internazionale, di promuovere la cooperazione nella ricerca e nello sviluppo di programmi di Dottorati congiunti e di incoraggiare la mobilità di dottorandi e docenti.
Nell’ambito delle attività formative post-laurea sono inoltre attivi due master di II livello: Nutrizione ed Integrazione nutraceutica e Tecnologia e Legislazione Galenica

Ricerca
Come precedentemente accennato, l’attività di ricerca del Dipartimento di Farmacia e SSN riguarda vari ambiti come quello chimico-farmaceutico, farmaco-biotecnologico e biomedico-sanitario. Le differenti competenze hanno consentito di sviluppare linee di ricerca innovative con approcci multidisciplinari afferenti alle Scienze della Vita e della Salute. In particolare, partendo dalle conoscenze dei meccanismi cellulari e molecolari, dalla sintesi di nuove molecole, dalla caratterizzazione di composti naturali bioattivi, attraverso studi chimici, biochimici, biomolecolari, farmacologici, morfo-strutturali e preclinici sono stati individuati nuovi target molecolari e potenziali agenti terapeutici, non solo per le patologie neoplastiche, ma anche per patologie cronico-degenerative che contraddistinguono l'epidemiologia del terzo millennio. Il riconoscimento di eccellenza all’area medica del Dipartimento di Farmacia e SSN va ascritto all’attività di ricerca interdisciplinare che ha riguardato soprattutto il campo delle scienze della salute e che ha saputo fare interagire le diverse competenze presenti all’interno dello stesso Dipartimento. La ricerca condotta e destinataria di tale premialità ha riguardato prevalentemente l’ambito oncologico, incentrandosi con coerenza sull’indirizzo complessivo dell’offerta formativa del Dipartimento di Farmacia e SSN. Le risorse derivanti da tale finanziamento sono state destinate al reclutamento di personale docente, al potenziamento dell’offerta formativa con l’attivazione del curriculum in lingua inglese del corso in “Nutritional Sciences” e al potenziamento dell’attività di ricerca attraverso l’ acquisizione di una piattaforma strumentale ad elevato contenuto tecnologico. Nell’anno 2018 è stata avviata l’attività sperimentale presso il nuovo Stabulario del Dipartimento di Farmacia e SSN, che ha fruito per la sua realizzazione di fondi del “Piano Sud”. La struttura realizzata sul modello planimetrico dell’Institute of Genetics and Molecular and Cellular Biology di Strasburgo (IGBMC) e dell’ICS dell’Istituto Regina Elena di Roma è stata accreditata dal Ministero della Salute. La mission dello Stabulario, attraverso la sperimentazione su modelli di studio in vivo, persegue la realizzazione di attività di ricerca preclinica traslazionale inerente alcune patologie cronico-degenerative. Molti ricercatori afferenti al Dipartimento di Farmacia e SSN sono coinvolti in vari progetti finanziati da Enti nazionali ed internazionali (AIRC, MIUR, PRIN, POR, PON etc.) e che oggi connotano le attività di ricerca svolte dal Dipartimento di Farmacia e SSN come componente attiva di un network scientifico di rilevanza internazionale. Ciò ha permesso a molti giovani studenti, post-doc e ricercatori di svolgere stage formativi all’estero con importanti riconoscimenti che hanno ulteriormente contribuito a dare visibilità scientifica al Dipartimento di Farmacia e SSN.
Le aree CUN attive in dipartimento sono:
• Area 03 - Scienze chimiche
• Area 05 - Scienze biologiche
• Area 06 - Scienze mediche
• Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie
• Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
• Area 13 - Scienze economiche e statistiche

Terza missione
Nel corso degli ultimi anni le attività di ricerca hanno permesso di consolidare ed estendere l’azione della terza missione rappresentata dalle attività di spin-off presenti nel Dipartimento quali Nanosilical Devices , Galascreen, Macrofarm S.r.l. Nanosilical Devices ha ricevuto finanziamenti dal Fondo Europeo Por Calabria Fesr 2007/2013, ASSE I - Scientific Research con l’idea progettuale di ingegnerizzare le terapie antitumorali al fine di rilasciare specifici farmaci esclusivamente nelle cellule cancerose. Galascreen è stato fondato con l’obiettivo di traslare i progressi scientifici nel campo della ricerca sul latte materno, offrendo un’analisi del profilo nutrizionale ed immunomodulatorio del latte materno. Il campo di attività che invece caratterizza Macrofarm è rappresentato dalla elaborazione di tecnologie d’avanguardia per l’ottenimento di coniugati polimerici e in generale prodotti funzionali, utilizzabili in campo dermocosmetico, nutraceutico e farmaceutico. Tra le iniziative di startup, RYGoldZip è stata vincitrice della IX edizione della Start Cup Calabria nel 2017 e, nello stesso anno, del Premio nazionale per l'Innovazione nella categoria Life Science. Nello specifico, i ricercatori hanno proposto una formulazione ad uso topico in grado di curare le ulcere diabetiche, a base di cipolla di rossa di Tropea e acido ialuronico.
Le complessive attività brevemente descritte hanno consentito al Dipartimento di Farmacia e SSN di ottenere importanti riconoscimenti scientifici ed accademici che ben testimoniano la volontà e l’impegno a raggiungere ulteriori traguardi sia a livello didattico-formativo che nell’ambito della ricerca di frontiera e traslazionale.
 

 

 

  • Dipartimento di Farmacia e Scienze della Salute e della Nutrizione