Centro Residenziale

Per la realizzazione del diritto allo studio nell'Università della Calabria

Stampa                  Invia                 

FAQ Borse di Studio

 

1. Sono risultato idoneo beneficiario. A cosa ho diritto?

Lo studente idoneo beneficiario, oltre alla borsa di studio (quota in denaro, servizio alloggio se fuori sede, servizio mensa) ha diritto all’esonero dal pagamento delle tasse e contributi, nonché della tassa del diritto allo studio. Può fruire inoltre di agevolazioni per l’accesso agli impianti sportivi gestiti dal CUS.

 

2. Come e quando viene erogata la borsa di studio?

La quota in denaro della borsa di studio è erogata mediante accredito su un conto corrente nazionale (IBAN IT) intestato o cointestato allo studente beneficiario, il cui IBAN deve essere inserito a cura dei beneficiari accedendo al sito https://unical.esse3.cineca.it.

Allo studente idoneo beneficiario iscritto ad anni successimi al primo, la prima rata è erogata entro il 31 dicembre, mentre la seconda entro il 30 giugno. Per lo studente idoneo beneficiario iscritto al primo anno l’erogazione avviene in ragione della data di acquisizione del requisito di merito.

 

3. Sono uno studente del primo anno. Perché i miei colleghi hanno già ricevuto la borsa di studio ed io no?

L’erogazione della quota in denaro della borsa di studio allo studente del primo anno è subordinata al conseguimento del requisito di merito di almeno 20 crediti, da acquisire entro il 30 novembre.

La definizione della parte in denaro della borsa e la tempistica di erogazione della stessa avverranno in ragione della data di acquisizione del suddetto requisito, per come rappresentato nella seguente tabella:

 

20 CFU ACQUISITI ENTRO IL IMPORTO QUOTA IN DENARO BORSA EROGAZIONE ENTRO IL
28 febbraio  Intera 31 marzo 
30 giugno  Intera 31 luglio 
10 agosto  Intera 30 settembre 
30 novembre  50 % importo 31 dicembre 

 

Allo studente idoneo (beneficiario e non beneficiario) del primo anno che non raggiunge la soglia dei 20 crediti entro il 30 novembre è revocato lo status di idoneo ed è tenuto al pagamento dei servizi fruiti oltre alla tassa ed i contributi previsti per l’immatricolazione.

 

4. Secondo il bando avrei dovuto già ricevere la quota in denaro della borsa di studio. Perché non l’ho ricevuta?

Entro le date indicate nel bando il Centro Residenziale emette i provvedimenti autorizzatori dell’erogazione delle borse di studio. L’effettivo accredito degli importi sul conto corrente dello studente può avvenire anche nei giorni successivi in ragione dei tempi tecnici necessari per l’espletamento delle procedure di pagamento.

 

5. Lo studente del primo anno che raggiunge la soglia dei 20 cfu dopo il 10 agosto ha diritto a percepire la parte in denaro della borsa di studio?

Lo studente beneficiario del primo anno che raggiunge la soglia dei 20 crediti dopo il 10 agosto, ma comunque entro il 30 novembre, ha diritto al 50% della parte in denaro della borsa.

 

6. Cosa succede allo studente idoneo beneficiario iscritto al primo anno non raggiunge i 20 cfu entro il 30 novembre?

Lo studente è tenuto al pagamento dei servizi fruiti, della tassa e dei contributi previsti per l’immatricolazione.

 

7. Cosa sono i crediti bonus?

Sono crediti virtuali, che possono essere richiesti dallo studente per raggiungere la soglia minima di merito ed entrare in graduatoria. I crediti virtuali maturano sulla base dell’anno di corso frequentato, con le seguenti modalità: 

  • 5 crediti per il secondo anno;
  • 12 crediti per il terzo anno;
  • 15 crediti per gli anni successivi, per un ulteriore semestre o per la laurea magistrale.

I crediti bonus non sono utilizzabili per raggiungere la soglia dei 20 cfu richiesta agli studenti del primo anno per il mantenimento dell’idoneità alla borsa di studio.

 

8. I crediti bonus sono cumulabili?

No, una volta utilizzato, non si ha la possibilità di chiedere quelli previsti per gli altri anni. Qualora il bonus non dovesse essere tutto utilizzato nello stesso anno della richiesta, l’eventuale residuo potrà essere utilizzato negli anni successivi.

 

9. Cosa comporta la revoca della borsa?

In caso di revoca lo studente è tenuto a
  • restituire la parte in denaro della borsa di studio, se erogata;
  • procedere alla riconsegna del posto alloggio eventualmente assegnato;
  • pagare il servizio alloggio eventualmente fruito alla tariffa prevista per gli studenti non idonei;
  • pagare i pasti mensa eventualmente fruiti alla tariffa dovuta secondo il proprio ISEE-DSU;
  • pagare le tasse e i contributi per l’iscrizione all'Università.