L'argomento

 

Archivio interventi

Campioni nello sport e nello studio, all’Unical si può - Sport e studio
 
Ammissioni 2021, l’Unical attiva i pre-corsi per i futuri studenti - Pre-corsi
 
Sicurezza informatica e intelligenza artificiale, l’Unical nel programma di lancio delle giovani aziende - Sicurezza informatica
 
Ammissione anticipata e Tolc, l’Unical risponde alle domande delle aspiranti matricole - Tolc
 
Didattica ed esami a distanza, tutorial e guide all’uso delle piattaforme - Leone
 

>>> tutti gli interventi

Rende, venerdì 6 agosto 2021

Campioni nello sport e nello studio, all’Unical si può

Agevolazioni per gli atleti: il tuffatore olimpico Tocci (AS Cosenza Nuoto), già laureato in Lingue e culture moderne, potrebbe accedere al corso magistrale con il programma DUnicAl Career


Coniugare prestazioni atletiche e studio è possibile all’Università della Calabria grazie al programma DUnicAl Career, che permette allo studente-atleta di combinare la propria carriera sportiva con lo studio, in modo flessibile. Tante le agevolazioni previste dall’Unical per i campioni sportivi che decidono di laurearsi: agli studenti-atleti ammessi al programma viene offerto l’esonero parziale dalla frequenza alle lezioni, la possibilità di immatricolazione in regime di tempo parziale, la sospensione temporanea degli studi per un anno per importanti impegni sportivi (quali la partecipazione a Giochi olimpici o Campionati mondiali) un ufficio dedicato di supporto all’utilizzo dei servizi dell’Ateneo, un tutor dedicato, flessibilità delle sessioni d’esame, esoneri da tasse, alloggio e servizio mensa gratuiti e, naturalmente, l’accesso agli impianti sportivi universitari.

Grazie a questa opportunità, un grande campione come Giovanni Tocci (AS Cosenza Nuoto), tuffatore che rappresenterà l’Italia alle Olimpiadi di Tokyo, potrebbe proseguire i suoi studi con un corso di laurea magistrale, in via prioritaria, dato che proprio all’Unical ha conseguito la laurea triennale in Lingue e culture moderne.

«Da accademico e da sportivo - sottolinea il rettore Nicola Leone - ho sostenuto con forza questo provvedimento, affinchè l’Unical possa essere la scelta giusta per gli atleti che vorranno impegnarsi negli studi, così come fanno già brillantemente nelle loro discipline».

«L’avvio del programma “Carriera Duale” - commenta Giuseppe Piero Guido, delegato del Rettore allo Sport - è un altro importante passo nella crescita del Campus in sinergia con il territorio, nell’ottica di garantire servizi e risorse di qualità che aumentino l’attrattività dell’ateneo. L’iniziativa, che offre agli studenti-atleti la possibilità di conciliare i due percorsi (didattico e sportivo) in maniera parallela e agevole, si coniuga alla perfezione con la missione civile e sociale dell’Unical che rappresenta una componente essenziale della terza missione. Il programma “Carriera Duale” vuole, da un lato, valorizzare i talenti sportivi e, dall’altro, aiutare gli atleti durante la loro transizione verso il termine dell’attività agonistica».

Possono presentare domanda di ammissione gli atleti tesserati per le federazioni sportive di discipline olimpiche o paralimpiche, che siano rappresentanti delle Nazionali partecipanti a competizioni nazionali e internazionali, coinvolti nei programmi di preparazione a Olimpiadi/Paralimpiadi estive ed invernali o campionati europei/mondiali, per sport individuali, atleti riconosciuti di “interesse nazionale” di categoria giovanile o assoluta all’inizio dell’anno accademico, per sport di squadra, atleti che militano in Società partecipanti a Campionati di massima serie all’inizio dell’anno accademico.

L’ammissione al programma avverrà mediante valutazione, a cura di un’apposita Commissione, del curriculum sportivo presentato dai candidati.  

Fonte: La portavoce del rettore



Galleria Fotografica





letto 530
ultimo aggiornamento: venerdì 06 agosto 2021 - 21:09

IN RETE