Arcavacata, venerdì 15 maggio 2020

ItaliaCamp: resta aperta la call "Ripartiamo INSIEME" per progetti e buone pratiche contro il Covid-19


La call “Ripartiamo INSIEME” resterà aperta per tutta la durata della fase emergenziale e i progetti candidati alla call saranno analizzati e valutati da ItaliaCamp in base alla data del loro arrivo e, nello specifico, nel corso della prima settimana di ciascun mese.

Una volta ultimato il processo di valutazione, ItaliaCamp fornirà un riscontro a ciascun proponente, indicandogli, in caso di valutazione positiva, le eventuali modalità ritenute più idonee per la valorizzazione del progetto nel breve o medio periodo.
Le progettualità ritenute più idonee a una rapida adozione/sviluppo, anche sulla base delle domande di innovazione che ItaliaCamp riceverà in questa fase emergenziale, potrebbero diventare oggetto di presentazione al network di aziende, istituzioni e pubbliche amministrazioni di ItaliaCamp e, in base alla maturità progettuale e all’interesse suscitato, accedere a percorsi di sviluppo (es. sperimentazione, accompagnamento commerciale o finanziamento).
La call seleziona proposte di policy che regolamentino un nuovo modo di agire e di vivere il quotidiano e progetti di impresa e di ricerca o buone pratiche che prevedano per esempio: sistemi con cui regolare e pianificare le presenze in luoghi pubblici, spazi come uffici postali, chiese, supermercati, stazioni, ma anche mezzi pubblici; tecnologie che permettano la riconversione in digitale o comunque a distanza dei grandi eventi/luoghi di intrattenimento, cultura, networking e business; tool che facilitino la ripresa delle attività didattiche e formative, l’accesso ai servizi della pubblica amministrazione; soluzioni che abilitino la riconversione dei luoghi privati a luoghi per il lavoro e per la condivisione; proposte che valorizzino e abilitino le micro-comunità, ad es. quelle delle famiglie, religiose, scolastiche, sportive; qualunque altra soluzione utile alla ripartenza post Covid-19. 
Possono partecipare alla call Università, scuole, rappresentanti della pubblica amministrazione locale e della società civile, imprese, enti del terzo settore, cittadini.
 
 

Fonte: ItaliaCamp






letto 145
ultimo aggiornamento: venerdì 15 maggio 2020 - 01:25