Arcavacata, giovedì 23 gennaio 2020

Il Parco Nazionale della Sila. Le linee di ricerca scientifica dell’Università della Calabria e la divulgazione su TGR Mediterraneo.


Domenica 26 gennaio 2020, TGR Mediterraneo - rubrica nazionale di RAI 3 - dedica, alle ore 12,25, un lungo servizio alle foreste del Parco Nazionale della Sila.
Le aree forestali, lasciate a libera evoluzione, sono da considerarsi hot spot per la conservazione della biodiversità e per lo studio della dinamica naturale dei sistemi forestali.
Il mondo scientifico, infatti, riconosce la grande importanza di tutti quei lembi di foresta che, per vari motivi, presentano caratteri di elevata naturalità e vetustà.
Argomentano, a tal proposito, il prof Francesco Iovino, ordinario di Ecologia Forestale dell’Università della Calabria, il prof Pietro Brandmayr ordinario di Zoologia dell’Università della Calabria e il dott. Antonio Mazzei, entomologo del Museo di Storia Naturale della Calabria.
Per ciò che attiene all’aspetto divulgativo, intervengono la dott.ssa Barbara Carelli (Ente Parco Nazionale della Sila) il dott. Giovanni Vizza (Guida Ambientale Escursionistica) e la dott.ssa Lorella De Buono (Università della Calabria) con l’opera letteraria, presentata di recente, dal titolo “Il piccolo Cucujus e la gigantesca Sila”.

Fonte: Dipartimento di Biologia, Ecologia e Scienze della Terra






letto 102
ultimo aggiornamento: venerdì 24 gennaio 2020 - 14:16