Arcavacata, martedì 24 settembre 2019

Notte dei Ricercatori 2019 - Conferenza stampa di presentazione
Ore 11 - Sala Stampa


Sarà presentato martedì 24 settembre, alle ore 11.00, nella Sala Stampa dell’Università della Calabria, il grande evento scientifico “SuperScienceMe” 2019, la seconda edizione della Notte dei Ricercatori che l’Università della Calabria (capofila del progetto finanziato dalla Commissione Europea) lancia, dopo le edizioni che ha organizzato a partire dal 2014, con Università Mediterranea di Reggio Calabria, Università Magna Græcia di Catanzaro, CNR - per tramite di sei suoi istituti (IBFM, ICAR, IIA, IIT, ITM,NANOTEC)- e Regione Calabria,attraverso il Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria.
Il programma di tutte le iniziative della Notte dei Ricercatori, con tutte le novità di quest’anno, sarà presentato, durante l’apposita conferenza stampa alla quale interverranno i rappresentanti degli enti organizzatori: il Rettore dell’Università della Calabria, prof. Gino Mirocle Crisci; il Rettore dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, prof. Santo Marcello Zimbone; il Responsabile Scientifico dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, prof. Emilio Russo; la dott.ssa Loredana De Bartolo per l’istituto ITM del CNR; l’Assessore Regionale all'Istruzione ed alle attività culturali, dott.ssa Maria Francesca Corigliano; il Vicepresidente e Assessore alle Politiche Comunitarie, prof. Francesco Russo; il Delegato al Trasferimento Tecnologico dell’Unical, prof. Giuseppe Passarino; il Project Manager del progetto e Responsabile del Liaison Office Unical, ing. Andrea Attanasio.
SuperScienceMe aprirà le porte degli atenei al pubblico il 27 settembre, come sempre, a partire dalle 9.00 con “Sperimenta la ricerca”, il ricco programma di visite guidate nei laboratori, nelle strutture, nei centri e nei musei, prenotabili attraverso il sito www.superscienceme.eu.
Attività ludico-didattiche epercorso artistico durante l’intera giornata ed expo di prodotti scientifici e tecnologie a cura di gruppi di ricerca accademici, startup, spin-off e aziende che operano nel settore dell’innovazione.

[Comunicato completo in allegato]
 






letto 299
ultimo aggiornamento: venerdì 20 settembre 2019 - 15:55