Arcavacata, lunedì 9 settembre 2019

Immatricolazioni Unical, si passa alla terza fase


Si è conclusa questa mattina, alle ore 12, la seconda fase delle immatricolazioni all’Università della Calabria. Dopo la fase 1, delle ammissioni anticipate con i Tolc e la fase attuale delle immatricolazioni standard, nei prossimi giorni si passerà alla fase 3, delle iscrizioni ritardate, con scorrimento delle graduatorie per i posti rimasti liberi a seguito di rinunce o mancate immatricolazioni.

“Una fase che è risultata inaspettatamente turbolenta, per cause non dipendenti dagli uffici amministrativi” – sottolinea il rettore Gino Mirocle Crisci.
Il problema è da addebitare al sistema Pago Pa che per diverse ore è rimasto bloccato, nella scorsa settimana, e non ha consentito di effettuare i pagamenti dei bollettini necessari per l’immatricolazione.
“Per informare tempestivamente del disservizio i nostri studenti – spiega Crisci - giovedì scorso è stato pubblicato sul portale Unical un avviso che rassicurava chi aveva già provveduto al pagamento e invitava chi non era riuscito a pagare ad attendere la soluzione del problema, che è stato poi risolto venerdì “.
Il disservizio ha comunque preoccupato gli studenti, in vista della scadenza dei termini e in molti si sono presentati personalmente agli uffici amministrativi dell’Unical.
“I dipendenti agli sportelli, pertanto – spiega ancora il rettore - sono stati intasati da decine di persone per richieste di informazioni, che trovavano risposte già negli avvisi pubblicati sul portale, sui social media e sulla porta degli uffici, non consentendo il normale servizio per gli studenti che avevano pratiche (anche urgenti) da presentare allo sportello. Ciononostante, il personale si è adoperato con pazienza a fornire assistenza e a tranquillizzare quanti ancora non erano riusciti ad effettuare il versamento. Inoltre, sono state fornite puntualmente risposte via mail per chi ha correttamente scritto agli indirizzi dedicati”.
“Considerato che il sistema è già ripristinato venerdì scorso – spiega ancora il rettore - non sono state necessarie proroghe dei termini. Ad ulteriore tutela dei loro diritti, gli ammessi hanno ricevuto una mail di promemoria questa mattina alle ore 8,15 e il personale dell’UOC Servizi Didattici ha garantito il necessario supporto in caso di ulteriori criticità”.
“Superato il piccolo ostacolo, – conclude il rettore – vorrei ringraziare il personale per la disponibilità offerta agli studenti e ai loro genitori, scusandoci con loro per un disservizio che, comunque, non è dipeso dai nostri sistemi. Nei prossimi giorni si passerà alla terza fase e andremo avanti con le ulteriori immatricolazioni per i corsi di laurea triennali e a ciclo unico, mentre restano aperte fino al 18 settembre le iscrizioni ai corsi di laurea magistrali biennali”.
 

Fonte: Portavoce Rettore






letto 2730
ultimo aggiornamento: lunedì 16 settembre 2019 - 17:49