Arcavacata, venerdì 18 gennaio 2019

Science of the Total Environment – Da ricercatori del DiBEST nuove prospettive sull’inquinamento da Cr nelle acque.


Nel primo volume del 2019 della prestigiosa rivista “Science of the Total Environment” è pubblicato l’articolo “Release and fate of Cr(VI) in the ophiolitic aquifers of Italy: the role of Fe(III) as a potential oxidant of Cr(III) supported by reaction path modelling”. I ricercatori del Gruppo di Geochimica Ambientale del DiBEST, Carmine Apollaro, Ilaria Fuoco e Rosanna De Rosa ed il Dott. Gianpiero Brozzo dell’ACAM Acque di La Spezia hanno per la prima volta rivalutato le cause legate all’inquinamento da Cr nelle acque studiando la composizione delle acque sotterranee del territorio italiano in cui affioramento rocce ofiolitiche allo scopo di investigare le condizioni che controllano l’ossidazione del Cr trivalente in esavalente e di conseguenza la sua dispersione in ambiente. La modellizzazione geochimica e le prove sperimentali hanno mostrato che è Il Fe trivalente ospitato nel serpentino a guidare l'ossidazione del Cr rilasciato dalle rocce piuttosto che il manganese, come invece proposto e accettato fino ad oggi nella letteratura scientifica internazionale.
Questo risultato è di estremo interesse a causa della diffusione di rocce ultramafiche e serpentinitiche nel mondo ed alla conseguente dispersione e concentrazione di Cr esavalente negli aquiferi.
 






letto 158
ultimo aggiornamento: venerdì 18 gennaio 2019 - 10:50