Arcavacata, giovedì 23 novembre 2017

Avviati i lavori della Collana editoriale scientifica “Geographies of the Anthropocene”.

Disponibile la prima Call for Book Chapters “Natural Hazards and DRR policies”


La Collana editoriale “Geographies of the Anthropocene” (www.ilsileno.it/geographiesoftheanthropocene) è un’iniziativa dell’associazione di promozione scientifica “Il Sileno”, promossa in collaborazione con la cattedra di Geografia del Dipartimento di Lingue e Scienze dell’Educazione dell’UniCal e il Trinity College di Dublino. Essa ha l’obiettivo di discutere i nuovi processi della proposta era geologica dell’Antropocene attraverso le varie visioni di geoscienziati ed umanisti, intersecando varie discipline: geoscienze, geografia, geoetica, filosofia, socio-antropologia, sociologia dell’ambiente e del territorio, psicologia, economia, environmental humanities e discipline consociate.
Il Dr. Francesco De Pascale, dottore di ricerca in Geografia umana e direttore della collana, così commenta l’avvio dei lavori della stessa: “mi auguro che questa collana interdisciplinare possa contribuire a migliorare il dialogo tra geoscienziati ed umanisti e a superare i rigidi steccati disciplinari nel contesto della geografia fisica ed umana”. “Non a caso – continua il ricercatore -, il primo volume su “Natural Hazards and Disaster Risk Reduction policies” sarà curato da una geoscienziata del CNR-IRPI, Loredana Antronico, e dal geografo Fausto Marincioni dell’Università Politecnica delle Marche, proprio per stimolare una riflessione ad ampio raggio su questi temi”.
Infatti, i temi della vulnerabilità, della prevenzione, della comunicazione e percezione dei rischi, della resilienza e della gestione dei disastri, definiti socio-naturali per il ruolo decisivo svolto dalle società umane, capaci di trasformare un evento estremo in disastro, caratterizzeranno il volume seguendo, quindi, un’impostazione interdisciplinare.
La collana Open Access peer-reviewed “Geographies of the Anthropocene” pubblicherà on-line sia volumi collettanei che monografici, i quali saranno impostati secondo la prospettiva di fornire riflessioni, materiali di lavoro e sperimentazioni nei campi della ricerca e dell’educazione alle nuove geografie dell'Antropocene.

Comunicato completo in allegato






letto 837
ultimo aggiornamento: giovedì 23 novembre 2017 - 13:03