Arcavacata, sabato 18 ottobre 2014

Il Contamination Lab dell’Unical premia le idee di innovazione sociale e imprenditoriali di studenti e laureati
Conclusa la prima edizione del Contamination Lab e aperte le iscrizioni al secondo ciclo
Conclusa la prima edizione del Contamination Lab e aperte le iscrizioni al secondo ciclo


Studenti e laureati hanno affollato, per tutto il pomeriggio dello scorso martedì 14 ottobre, la hall del Teatro Auditorium dell’Università della Calabria per seguire l’atteso “Final Challenge” fra i progetti di impresa e di innovazione sociale della prima edizione del Contamination Lab Cosenza e ascoltare le novità annunciate per l’avvio del secondo ciclo.

La prima edizione, iniziata il 1° aprile 2014 con 74 partecipanti, è terminata con gli “elevator pitch”, presentazioni in 5’ con testi, audio e video, dei 7 gruppi ammessi alla fase finale del percorso (Clab Challenge, luglio-ottobre).

Il team ENERJUICE, cinque studenti e laureati di area economica, umanistica e ingegneria, ha vinto la sfida finale con un dispositivo di ricarica di emergenza del tutto innovativo del quale e' stata anche avviata una prima prototipazione.

Al secondo posto ex aequo seguono SOCIAL LAUNDRY, una proposta di lavanderia e spazio sociale e culturale nel campus universitario, e AQUAPLANTS, coltivazioni acquaponiche integrate (piante e pesci) ad uso ornamentale e didattico. I tre gruppi si aggiudicano quindi i premi (viaggi studio coerenti con l'idea progettuale). Tutte le idee partecipanti, inoltre, possono continuare ad utilizzare gli spazi del Contamination Lab per lo sviluppo del progetto.

Nell’assegnare i premi, la Giuria – sei componenti fra docenti universitari, esperti del Liaison Office e di Confindustria Cosenza, partner del progetto – ha voluto sottolineare la buona qualità e il contenuto innovativo e creativo di tutti lavori: AD HOC - artigianato digitale in rete; CALABRIA TOWN EXPERIENCE, scambi e cooperazione con gli studenti internazionali nel campus; E-CARPET – sistema di monitoraggio di flussi di veicoli e persone; SPEED OFFICE - promozione di servizi offerti da studenti e neo-laureati.

Il prof. Roberto Musmanno, delegato alla Ricerca e al Trasferimento Tecnologico dell’Unical, nell’introduzione all’evento ha richiamato le modalità di partecipazione e le novità previste per la seconda edizione. Le domande si presentano on-line entro il 26 ottobre 2014 sul sito clab.unical.it ed è possibile candidarsi sia singolarmente che in gruppo. Saranno 80 i candidati ammessi alla prima fase preparatoria (CLab Gym) che partirà a metà novembre. 

Nella seconda edizione, come richiamato dagli interventi di Maurizio Bozzo di Unindustria e del prof. Giap Parini per l’Associazione LIBERA, si rafforzeranno i legami e i contributi dei “partner territoriali” con attività di mentorship imprenditoriale e altri momenti di contaminazione, come già avvenuto con la scuola imprenditoriale estiva GIA’ di LIBERA nella prima edizione. Anche il Conservatorio di Cosenza ha contribuito alla riuscita del percorso formativo e dell’evento, con una performance musicale “non prevedibile” messa a punto con il workshop “improvvisazione e innovazione” da un “ensemble” diretto dal Maestro Nicola Pisani al quale hanno partecipato studenti universitari e del Conservatorio, musicisti e non.






letto 1839
ultimo aggiornamento: lunedì 27 ottobre 2014 - 11:04