Rende, lunedì 4 ottobre 2021

Unical, tutti i Dipartimenti da oggi in aula: assegnati oltre 53mila posti a lezione

Accolto il 96 per cento delle richieste: saranno 10mila gli studenti che nel corso della settimana accederanno al campus


Da oggi, lunedì 4 ottobre, le attività didattiche del primo semestre dell’Università della Calabria sono ripartite in tutti i Dipartimenti dell’ateneo. Stamattina, infatti, sono tornati in aula anche gli studenti dei corsi di laurea dei Dipartimenti di ‘Culture, Educazione e Società’, ‘Scienze politiche e sociali’, ‘Studi umanistici’.

Quasi 10mila gli iscritti Unical che nel weekend, tramite il sistema Smart Campus, hanno prenotato il proprio posto a lezione e oltre 55mila le richieste registrate dalla piattaforma. Numeri importanti – nella prima settimana di corsi, con 11 dipartimenti su 14 che avevano avviato le lezioni, le richieste erano state più di 32mila – che il piano per la ripartenza definito dall’ateneo ha dimostrato di poter gestire. Il 96 per cento delle richieste presentate dagli studenti è stato accolto.

Un risultato significativo, raggiunto grazie a un lavoro che ha visto impegnato l’intero ateneo nell’obiettivo di riportare in presenza tutti i corsi, nel rispetto delle regole di sicurezza anti Covid. L’Unical, infatti, ha deciso di utilizzare le aule al 50 per cento della capienza: una precauzione che non è più un obbligo formale, ma che l’ateneo ha deciso di confermare per aumentare il livello di tutela nel campus. Per rispettare questo limite, è stata necessaria un’attenta programmazione di orari e aule.

Nessun problema, inoltre, è stato segnalato all’accesso: ingressi ordinati e nessun assembramento né lunghe attese nella fase di check-in che gli studenti sono tenuti ad effettuare, scansionando un QR code tramite app Smart Campus, per registrare la propria presenza in aula e verificare possesso e validità del Green pass.

Dalla prossima settimana si andrà a pieno regime con l’avvio delle lezioni anche per i pochi insegnamenti che ancora non sono partiti.

Agli studenti si chiede di prestare particolare attenzione alle procedure da seguire per la frequenza in presenza. L’ateneo raccomanda di prenotarsi per tempo (le prenotazioni partono ogni venerdì pomeriggio per la settimana successiva) e di effettuare sempre il check-in quando si accede alle aule: la registrazione in ingresso sarà valida anche per eventuali verifiche sulla frequenza, che da regolamento didattico è obbligatoria per tutti i corsi dell’ateneo.

Altrettanto importante è anche effettuare il check-out in uscita, cliccando su ‘Lascia la stanza’ dall’app Smart Campus. In questo modo si evita che l’aula (o il locale, come mensa o sala studio delle biblioteche) risulti occupata e il posto non accessibile ad altri studenti. Il check-out, però, aiuta soprattutto il tracciamento e tutela gli studenti. Se si risulta presenti in un’aula, quando in realtà si è già usciti, si rischia di ritrovarsi destinatari di provvedimenti di autoquarantena nel caso in cui, in quello stesso spazio, venga poi accertata la presenza di un soggetto positivo al Coronavirus.

 

 






letto 1638
ultimo aggiornamento: lunedì 04 ottobre 2021 - 16:09