Rende, venerdì 30 luglio 2021

Una calda estate aspettando una grande Notte della Ricerca

SuperScienceMe - Research is your Re-Generation in programma per il 24 settembre


È ormai partita da qualche mese la macchina organizzativa della manifestazione scientifica calabrese più attesa dell’anno.

Fondata sugli obiettivi del Green Deal europeo, intenzionata a invertire la “rotta” comportamentale per trasformare le sfide climatiche e ambientali in opportunità e, come sempre, a divulgare la bellezza e le grandi opportunità offerte dalla ricerca scientifica. È SuperScienceMe, il progetto di Notte della Ricerca, anche quest’anno finanziato dalla Commissione Europea, di Università della Calabria (capofila), Università Magna Graecia, Università Mediterranea, Università della Basilicata, CNR, Regione Calabria e Regione Basilicata.
Si svolgerà, attraverso una serie di attività prevalentemente online, il prossimo 24 settembre.
Alle migliaia di fruitori, a partire dal target privilegiato che sono le scuole, la supereroina della Notte, una SuperScienceMe dalle caratteristiche di una profetessa moderna della scienza, racconterà l’importanza della ricerca per uno sviluppo virtuoso del mondo, un mondo in cui la “scienza può aiutare a rigenerare il pianeta e a salvare vite umane”.
SuperScienceMe - Research is your Re-Generation è il titolo di questa prossima edizione della Notte che si preannuncia densa di novità e particolarità, tutte da scoprire a breve.
 
 
Stay tuned
 





letto 331
ultimo aggiornamento: venerdì 30 luglio 2021 - 12:58