Rende, giovedì 22 luglio 2021

I nuovi corsi di laurea Unical: Mediazione linguistica

Risposte alle domande più frequenti degli studenti


Il nuovo bando d’ammissione dell’Unical permetterà ai diplomati di scegliere tra corsi tradizionali, di nuova attivazione e corsi che sono stati rinnovati nel percorso e negli obiettivi formativi. Tra i corsi di nuova attivazione, c’è quello in Mediazione linguistica, unico in Calabria, che preparerà professionisti che potranno operare come mediatori interculturali e traduttori.

 

Cosa si studia in questo corso?

Il Corso di Laurea in Mediazione Linguistica si propone di formare profili professionali in possesso di una solida competenza linguistica e culturale nelle lingue di studio affiancata da conoscenze approfondite di ambito giuridico-economico, storico e di gestione dell’informazione a supporto delle attività di internazionalizzazione delle aziende del territorio regionale

 

A che tipo di studente si rivolge questo corso? 

Se ti piacciono le lingue, conoscere nuove culture e approfondire competenze che ti consentiranno di sfruttarle nel mondo del lavoro, questo è il corso di Laurea fatto per te!

Per iscriverti a questo Corso di Laurea non servono competenze linguistiche particolari ma solo la volontà di volerle acquisire nelle lingue che sceglierai.

 

Cosa c'è di innovativo nel corso di laurea?

L’integrazione di altre discipline, quali quelle economiche, giuridiche e sociologiche che ti forniranno una preparazione orientata al mondo del lavoro, inoltre sarà potrai seguire un corso di fonodidattica contrastiva per produrre le lingue acquisite senza alcun accento italiano.

 

Come sono organizzate le lezioni?

Le lezioni generalmente sono di due ore e per ogni insegnamento, secondo il proprio carico didattico (42, 63, 84 ore), dovrai seguire 4 oppure 6 ore settimanali. Le lezioni saranno frontali, laboratoriali o di esercitazione con assistenti e/o collaboratori linguistici.

 

Quali sono gli sbocchi professionali dopo la laurea?

Con questo titolo di studio potrai dedicarti alla redazione e traduzione di testi di varia natura e relativi ai diversi ambiti settoriali di cui si occupano le imprese o gli enti presso le quali tali figure trovano impiego;

– in azienda alla gestione dei rapporti con la clientela estera e preparazione della documentazione tecnica necessaria;

– potrai dedicarti alla collaborazione e all’organizzazione di eventi (fiere, congressi, ecc.) che rientrano nei rapporti internazionali nei quali sono coinvolti le aziende o gli enti;

– potrai svolgere funzioni di interpretariato durante incontri di lavoro, visite o eventi che coinvolgono partner stranieri;

– potrai gestire rapporti con istituzioni nazionali e internazionali (consolati, ambasciate, ecc.);

– potrai svolgere assistenza linguistica alle imprese e agli enti pubblici e prestare ricerca documentale di supporto alla gestione delle attività delle imprese e delle istituzioni e dei rapporti con soggetti internazionali e organizzazione delle informazioni raccolte.

E tutte quelle attività che richiedono una competenza linguistica, giuridica, economica e sociologica.

 

Sono previste attività di tirocinio all’estero o stage presso aziende o enti italiani?

È previsto un tirocinio curriculare, da svolgersi presso aziende e istituzioni del territorio, al fine di applicare e completare conoscenze, competenze, capacità ed abilità acquisite durante il corso di studi; oppure potrai recarti all’estero tramite borse di studio Erasmus+ Traineeship, per approfondire e le conoscenze linguistiche acquisite durante lo studio.

 

Le certificazioni linguistiche vengono prese in considerazione?

Oltre alla lingua Inglese, considerata lingua di studio obbligatoria, potrai studiare le lingue Albanese, Arabo, Francese, Tedesco e Spagnolo. Alla fine del percorso e per arricchire il proprio curriculum per le lingue studiate potrai anche conseguire le Certificazioni Linguistiche accreditate internazionalmente presso il Dipartimento di Culture, Educazione e Società o il Centro Linguistico di Ateneo.

 

Come si accede al corso?

Per accedere al corso è sufficiente partecipare al bando di selezione consultando la pagina internet dell’Unical. Il bando puoi trovarlo qui: https://www.unical.it/portale/ateneo/progetti/ammissione2122/

 

Quanti sono i posti previsti?

I posti previsti sono 250.

 

A chi posso rivolgermi per avere altre indicazioni?

Il corso di laurea afferisce al Dipartimento di Culture, educazione e società. Per informazioni è attiva  la mail  didattica.dices@unical.it oppure su Whatsapp 3663480962 

 

 
Video di presentazione






letto 1626
ultimo aggiornamento: giovedì 22 luglio 2021 - 19:36