Arcavacata, lunedì 12 aprile 2021

Ingegneria Gestionale, il percorso d’eccellenza raddoppia

All’iniziativa che consente ai laureandi della magistrale più brillanti di anticipare di un semestre la formazione aziendale, si affianca ora anche un percorso dedicato ai colleghi della triennale


E se in tempo di pandemia e di chiusura, non proprio tutto fosse bloccato?  Di certo non si è fermata all’Unical la voglia di fare sempre di più per favorire la crescita culturale e professionale di giovani e brillanti menti, forse troppo segnate da un anno di pandemia.

Così, anche quest’anno, nonostante mille difficoltà di una gestione a distanza, il corso di laurea in Ingegneria Gestionale, all’interno del Dimeg (Dipartimento di Ingegneria meccanica, energetica e gestionale), ha avviato nuovamente il suo Percorso d’Eccellenza.

Tale iniziativa, giunta ormai alla sesta edizione, ha lo scopo di valorizzare la formazione degli studenti particolarmente meritevoli (ne vengono selezionati 12 in totale), offrendo loro attività di approfondimento e di integrazione culturale molto professionalizzanti.

Il Percorso di Eccellenza, infatti, nasce dall’idea di anticipare di un semestre la formazione aziendale che i neo-laureati in Ingegneria Gestionale ricevono nei primi mesi di lavoro. Proprio per questa ragione, i seminari sono interamente svolti da manager di aziende partner di chiara fama; tra gli interventi dell’edizione 2021, infatti, si leggono nomi come Jeep, Maserati, Ernest Young, Capgemini, Engineering, Baker Hughes, ecc. Con questa formula ben collaudata, il Percorso di Eccellenza funge, quindi, da vero e proprio acceleratore di carriera, tanto che a fine ciclo ciascun partecipante riceve almeno una proposta di lavoro.

Ma non c’è solo questo. Il corso di laurea in Ingegneria Gestionale ha ideato e attivato il più recente programma “IG Boot Camp”, per valorizzare sempre il merito ma questa volta dei profili Junior. “Da sempre il corso di laurea in Ingegneria Gestionale promuove iniziative di placement a 360° per i propri studenti – dice la professoressa Giusy Ambrogio, coordinatrice del corso di studi – effettivamente tali iniziative si concentrano maggiormente sulla laurea magistrale per le immediate ricadute lavorative. Quest’anno, però, per tutta una serie di ragioni, non per ultima quella di ravvivare la vivacità dei giovani che, dopo un anno di didattica tra le mura di casa, sembrano iniziare ad accusare il peso di questa situazione, abbiamo deciso di pensare anche agli “IG più piccoli”, ovvero ai laureandi della triennale. Proprio per loro, ovvero per 12 profili tra gli iscritti al terzo anno selezionati per merito accademico, è stato ideato questo “campo di addestramento” per sperimentale dal vivo cosa significherà per loro diventare grandi e, soprattutto, studiare per diventare Ingegneri Gestionali Magistrali all’Unical”.

Per i 12 ragazzi selezionati nel percorso IG Boot Camp, infatti, sarà possibile seguire alcuni seminari del Percorso di Eccellenza come uditori, partecipare a sessioni interattive a loro dedicate con i manager delle aziende partner e approfondire tematiche legate alla costruzione delle soft skill.

Fonte: Dipartimento di Ingegneria meccanica, energetica e gestionale



Galleria Fotografica




letto 967
ultimo aggiornamento: martedì 13 aprile 2021 - 09:45