Arcavacata, lunedì 8 febbraio 2021

Public Engagement Unical, un nuovo percorso di ricerca e sviluppo

Al via nei prossimi giorni il censimento delle iniziative dei Dipartimenti e delle strutture d’Ateneo


Il Public Engagement inaugura all’Università della Calabria un nuovo percorso. Un percorso partecipativo di ricerca e sviluppo orientato a ricostruire e promuovere le iniziative di public e social engagement della comunità accademica.

Come precisato dall’Anvur, il Public engagement è l’insieme di tutte le attività organizzate istituzionalmente dalle università, senza scopo di lucro, con valore educativo, culturale e di sviluppo della società rivolte al territorio.

«Il termine Terza Missione – asserisce il professor Maurizio Muzzupappa, delegato del Rettore al Trasferimento tecnologico – non riesce a descrivere completamente quella che, di fatto, è la “missione” dell’Università. Oggi, infatti, gli atenei non possono più sottrarsi dall’incidere sul territorio, dall’essere portatori di innovazione, cultura, senso civico, rispetto e inclusività. L’Università della Calabria, sin dalla sua nascita e in maniera quasi profetica, ha sempre coltivato questi valori, nella piena consapevolezza di essere un baluardo di legalità, educazione e cultura per tutta la regione. Oggi, a partire da questa consapevolezza, sappiamo che la cosiddetta Terza Missione non può più basarsi esclusivamente sullo spirito pioneristico o volontaristico di qualcuno; serve un percorso di progettazione, partecipato e condiviso, in grado di definire le strategie e le azioni più idonee che possano rendere sempre di più l’Unical un attore indispensabile e determinante per lo sviluppo della nostra regione».

Al fine di accrescere la conoscenza delle esperienze Unical di public e social engagement mettendole in circolo a beneficio dell’intera collettività, e di crearne di nuove, è stato progettato il Percorso Partecipativo Unical, in linea con la visione strategica dell’ateneo e animato dal concetto di condivisione.

Nella prima fase, un’attività di monitoraggio rileverà tutte le iniziative svolte dai Dipartimenti e dai Centri universitari negli anni 2019 e 2020.

Nello scorso dicembre è stata realizzata una raccolta di informazioni sul social engagement. È stata inoltre avviata la fase sperimentale del censimento con la partecipazione di tre dipartimenti test, il DiSPES, il DiMEG e il DiAM. Dall'8 febbraio partirà la rilevazione censuaria online che coinvolgerà, invece, tutti i Dipartimenti.

Le iniziative rilevabili riguardano le seguenti macro-aeree: organizzazione di attività culturali di pubblica utilità, attività di divulgazione scientifica, attività di coinvolgimento dei cittadini nella ricerca ed eventi di interazione tra ricercatori e pubblico, iniziative di tutela della salute, attività di coinvolgimento e interazione con il mondo della scuola, partecipazione alla formulazione di programmi di pubblico interesse, iniziative di democrazia partecipativa, iniziative di co-produzione di conoscenza e altre attività di public engagement, così come identificate dalla tassonomia dell’Anvur.

Le informazioni raccolte saranno elaborate e rese pubbliche, andando ad alimentare una banca dati del Public & Social Engagement che sarà aggiornata con cadenza annuale diventando un patrimonio dell’Unical e del territorio.

«L’Università della Calabria – afferma il professpr Antonio Costabile, delegato del Rettore alla Missione Sociale – ha nel suo DNA l’intenzione di promuovere la crescita del territorio calabrese. Con lo sviluppo del Public Engagement, che costituisce una parte essenziale della più vasta Terza Missione del nostro Ateneo, intendiamo quindi proseguire sulla strada tracciata dai fondatori dell’Unical e sviluppatasi successivamente in molte direzioni nel corso degli anni. Infatti, i Dipartimenti ed i Centri di Ricerca dell’Unical sono impegnati attivamente e da tempo in varie attività di carattere pubblico e sociale, ma tali attività non sono state finora adeguatamente conosciute e condivise, né all’interno della nostra stessa Università né all’esterno, nella società locale, che ha sempre più bisogno di conoscenza e innovazione per sostenere adeguatamente il proprio cammino di crescita civile, culturale ed economica.  Per questi obbiettivi, abbiamo progettato e avviato un percorso attraverso il quale, da un lato, contiamo di costruire un sistema di raccolta permanente delle informazioni riguardanti la terza missione sociale, in grado di evidenziare e mettere in risalto tutto ciò che l’Unical fa e farà a favore del territorio, e, dall’altro lato, intendiamo sollecitare la nostra comunità accademica ad elaborare nuove idee, in maniera sempre più partecipata e condivisa, rivolte a favorire l’ulteriore sviluppo del Public & Social Engagement. Il primo step di questo percorso sarà rappresentato dalla rilevazione censuaria, alla quale ci auguriamo che tutti vogliate collaborare proficuamente, nell’interesse comune della nostra Università».  

Il Liaison Office d’Ateneo, impegnato nel coordinamento del censimento, organizzerà per fine mese un nuovo incontro con i Delegati alla terza missione, docenti e PTA, dei dipartimenti Unical in cui sarà presentato il “Percorso partecipativo di Ricerca e Sviluppo del Public Engagement” e le sue diverse attività, che andranno avanti per tutto il 2021.

Fonte: Liaison Office






letto 280
ultimo aggiornamento: lunedì 08 febbraio 2021 - 13:01