Arcavacata, venerdì 18 settembre 2020

Presidente von der Leyen durante il discorso sullo stato dell'Unione 2020: ripresa sostenibile e trasformativa per l’Europa


“La Commissione europea guiderà una ripresa sostenibile e trasformativa per l’Europa” – ha dichiarato la Presidente von der Leyen durante il discorso pronunciato qualche giorno fa sullo stato dell'Unione 2020.

I punti salienti del discorso sono stati:
La risposta al coronavirus e la protezione della salute dell'Europa in futuro. A tal proposito si è impegnata nella creazione di un’agenzia per la ricerca e lo sviluppo avanzato biomedico al fine di migliorare la capacità dell'Europa di rispondere alle minacce transfrontaliere.
Un’UE che protegge. Ha promesso di presentare un quadro giuridico per la fissazione del salario minimo, sottolineando che "il salario minimo funziona - ed è lavoro a tempo pagato".
Green Deal europeo: ridurre le emissioni di almeno il 55% entro il 2030. Il presidente ha inoltre annunciato che il 30% del budget di 750 miliardi di euro di #NextGenerationEU verrà raccolto tramite obbligazioni verdi. E il 37% del finanziamento sarà investito negli obiettivi del Green Deal europeo, compresi i progetti europei "faro": idrogeno, bioedilizia e 1 milione di punti di ricarica elettrica.
Il decennio digitale dell'Europa. Il presidente ha chiesto un piano comune per l'Europa digitale con obiettivi chiaramente definiti per il 2030, come connettività, competenze e servizi pubblici digitali.
A Vital Europe in a Fragile World. Il presidente ha chiesto la rivitalizzazione e la riforma del sistema multilaterale, comprese le Nazioni Unite, l'OMC e l'OMS.
Un nuovo patto sulla migrazione. La Commissione proporrà il suo Nuovo Patto sulla Migrazione, con un approccio basato sull'umanità, la solidarietà e una “netta distinzione tra chi ha diritto di restare e chi no”.
Norma di legge. La Commissione adotterà entro la fine di settembre la sua prima relazione annuale sullo stato di diritto che coprirà tutti gli Stati membri.
Antirazzismo e lotta ai crimini ispirati dall'odio e alla discriminazione. Il presidente von der Leyen ha annunciato che la Commissione presenterà un piano d'azione europeo contro il razzismo, rafforzerà le leggi sull'uguaglianza razziale ed estenderà l'elenco dei crimini a livello dell'UE a tutte le forme di crimini ispirati dall'odio e di incitamento all'odio, siano essi basati su razza, religione, genere o sessualità.
 
 

Fonte: Commissione Europea






letto 136
ultimo aggiornamento: venerdì 18 settembre 2020 - 18:03