Arcavacata, mercoledì 15 luglio 2020

Archeologia, così gli esperti Unical smascherano i reperti contraffatti

I Carabinieri del Nucleo Tutela del patrimonio culturale hanno affidato al Dipartimento di Culture, Educazione e Società 28 falsi per attività di ricerca sulla falsificazione


Il nucleo Tutela patrimonio culturale dei Carabinieri Cosenza ha consegnato al Dipartimento di Culture, Educazione e Società dell'Unical 28 reperti archeologici contraffatti, per avviare attività di studio sulla falsificazione.

I docenti e i ricercatori potranno così certificare l'autenticità o meno di beni sequestrati.

In futuro sarà costituito un "museo del falso archeologico" all'interno dell'Università della Calabria






letto 999
ultimo aggiornamento: mercoledì 15 luglio 2020 - 10:17