Logo Unical




come raggiungerci Mappe Rassegna Stampa Contatti

 

Progetto TECO 2015
 

 
 

Stampa                  Invia                 

Progetto TECO 2015

Il 28 maggio 2015 l'Università della Calabria ha partecipato alla seconda sperimentazione del test TECO 2015, somministrato dall'ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca) per valutare le capacità trasversali degli studenti in materia di ragionamento analitico, soluzione di problemi e comunicazione scritta, indipendentemente dallo specifico corso di studi seguito. Esso ha coinvolto gli studenti iscritti al terzo anno di tutti i nostri corsi di studio con i seguenti requisiti:
hanno acquisito un numero di CFU di base e caratterizzanti almeno pari al 75% di quello minimo previsto dalla declaratoria della classe di laurea, se iscritti ad un corso di laurea triennale;
hanno acquisito almeno 90 CFU di base e caratterizzanti, se iscritti ad un corso di laurea magistrale a ciclo unico.

Tutti gli studenti interessati sono stati invitati personalmente, mediante una email inviata dal Rettore al proprio indirizzo istituzionale, a pre-iscriversi al test seguendo le istruzioni indicate sul sito http://www.universitaly.it/teco.php. La risposta è stata molto positiva, poiché si sono prenotati 561 studenti, oltre il 30% degli idonei selezionati dal Cineca.

Il risultato del TECO sarà utile a rilevare statisticamente eventuali criticità o eccellenze presenti nei vari Corsi di Studio e quindi per aiutare l'Università della Calabria a migliorare la propria attività didattica.

Ma la partecipazione al test è stata importante anche per ogni singolo studente, poiché l’ANVUR rilascerà un certificato di profitto con l’esito del test (a fine 2015). Qualunque azienda cerca infatti di capire se la persona da assumere possiede le ambite soft skills, ma il compito non è semplice ed i normali certificati con gli esami dicono molto poco in merito. Un certificato specifico rilasciato dall’ANVUR che attesti il possesso di tali competenze potrebbe quindi essere una carta vincente, al momento di affacciarsi al mondo del lavoro. Inoltre i partecipanti potranno essere contattati dopo il test al fine di partecipare, se lo desiderano, a una o più interviste con imprese potenzialmente interessate a selezionare candidati per loro eventuali posti di lavoro, nell’ambito del progetto career connect dell’ANVUR.

Il test si è svolto in modalità on-line presso le aule attrezzate della nostra università ed è durato 90 minuti: 60 minuti per la prima parte del test a risposta aperta e 30 minuti per la successiva parte a risposta chiusa, oltre a eventuali ulteriori 30 minuti per un test disciplinare, solo per gli studenti di Fisica, di Scienza dei Materiali Innovativi e per le Nanotecnologie, di Ingegneria Civile, di Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio, di Scienze Naturali e di Scienze Geologiche. È importante sottolineare che, trattandosi di un’indagine di natura statistica, i risultati del test saranno divulgati solo in forma aggregata, e l’Ateneo non potrà accedere in alcun modo agli esiti individuali. Solo lo studente che ha partecipato al test potrà conoscere i propri dati (ed eventualmente richiedere il certificato all'ANVUR).

Per una descrizione più dettagliata dei contenuti del test, si raccomanda la lettura della Guida di presentazione predisposta dall’ANVUR.
Per descrivere meglio lo svolgimento del test, è stato organizzato un incontro con il Rettore e lo staff che si occupa di coordinare il test il 18 maggio 2015, presso l'Aula Magna "Beniamino Andreatta" (visualizza la presentazione visualizza il video dell'incontro).

Per ulteriori informazioni sul test si può scrivere una email all’indirizzo teco@unical.it

Questa pagina sarà costantemente aggiornata con tutte le novità ed i prossimi appuntamenti riguardo il progetto TECO, in particolare sarà dato avviso della disponibilità dei risultati del test. Si prevede che gli studenti che hanno partecipato potranno conoscere l'esito della loro prova a fine estate 2015, mentre i dati complessivi del progetto, con i risultati elaborati dall'ANVUR, saranno disponibili a fine anno.