Macro-processi del Corso di Studio
 


» Progettazione e istituzione
» Revisione ordinamentale
» Gestione e monitoraggio annuale 
» Riesame ciclico e valutazione
 
L’aderenza alle Linee guida del Presidio della Qualità, ai tempi e alle modalità previsti dal Sistema di AQ garantisce la progettazione e l'aggiornamento in qualità dei Corsi di Studio (CdS). Nella programmazione annuale dell’offerta formativa, ai CdS è chiesto di garantire la qualità e l’aggiornamento dei contenuti disciplinari, anche attraverso una attenta analisi delle schede degli insegnamenti, tutte disponibili sul portale di ateneo.
Le attività di riesame e autovalutazione, da parte dei CdS, sono svolte con il coordinamento e il supporto del PQA, che assume un ruolo di indirizzo, promozione e controllo, fornendo linee guida e predisponendo la necessaria documentazione. In particolare, le attività di autovalutazione dei CdS (in sede di monitoraggio annuale e di riesame ciclico) e di valutazione delle Commissioni paritetiche docenti-studenti vengono svolte anche con l’ausilio del cruscotto “Cassini”.
 
Documenti di output:
 
  • Documento di Progettazione del CdS
Richiama gli indicatori e i relativi punti di attenzione del requisito di qualità dei Corsi di Studio (R3). Si compone delle seguenti sezioni: il corso di studio in breve; la definizione dei profili culturali e professionali e l’architettura del CdS; l’erogazione del corso di studio e l’esperienza dello studente; le risorse del CdS; il monitoraggio e la revisione del CdS.
 
 
  • Relazione tecnico-illustrativa del Nucleo di Valutazione sulle proposte di istituzione di nuovi corsi di studio (art. 8, co. 4, D.lgs. 19/2012)

 

Documento funzionale alla progettazione, alla realizzazione, alla gestione, all'autovalutazione e alla riprogettazione del CdS raccoglie le informazioni utili a rendere noti i profili in uscita, gli obiettivi della formazione, il percorso formativo, i risultati di apprendimento, i ruoli e le responsabilità che attengono alla gestione del sistema di AQ del CdS, i presupposti per il riesame periodico del suo impianto, le eventuali correzioni individuate e i possibili miglioramenti.
 
 
  • Manifesto annuale degli studi

 

 

 

  • Scheda di Monitoraggio annuale
Prevede al suo interno un sintetico commento critico agli indicatori quantitativi calcolati dall’ANVUR su: carriere degli studenti, attrattività, internazionalizzazione, occupabilità dei laureati, quantità e qualificazione del corpo docente, soddisfazione dei laureati.