Università della CalabriaHRS4RUniversità della CalabriaHRS4R
Università della CalabriaHRS4R
Cerca
Cerca
RubricaRubrica
Italian English Cinese Francese Portoghese Spagnolo Arabo Russo

Centro Residenziale

La struttura dell'Università della Calabria per la realizzazione del Diritto allo Studio Universitario
Centro Residenziale

Il percorso universitario presso l’Università della Calabria è fortemente favorito da una serie di benefici e servizi promossi nell’ambito delle politiche per il Diritto allo Studio. Tali politiche (disciplinate dal D.Lgs. n. 68/2012) attribuiscono a Stato, Regioni e Università specifiche competenze in materia, per assicurare ai capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, di raggiungere i gradi più alti degli studi.

Il Centro Residenziale è un’articolazione vitale dell’Ateneo che supporta e valorizza le attività degli studenti, dei docenti e del personale tecnico-amministrativo, realizzando il disegno del Campus. 



Organi



Il Direttore del Centro Residenziale é nominato dal Direttore Generale, sentito il Pro-Rettore delegato, tra il personale in ruolo dell'Università della Calabria, con qualifica di Dirigente. La durata del mandato coincide con quella del Pro-Rettore delegato.

Direttrice
Dott.ssa Giancarla Masè - Direttrice Centro Residenziale
Email: direzione.cr@unical.it
PEC: centroresidenziale@pec.unical.it
0984/497013

Il Pro-Rettore delegato al Centro Residenziale é nominato dal Rettore tra i professori di ruolo. La durata della carica di Pro-Rettore coincide con quella del Rettore.  

Prorettrice Piro
Prof.ssa Patrizia Piro - Pro-Rettrice Centro Residenziale
Email: prorettore.cr@unical.it
0984/497001

Il Delegato al Diritto allo Studio del Centro Residenziale é nominato dal Rettore tra i professori di ruolo. La durata della carica coincide con quella del Rettore.  

Delegato Ds Iazzolino
Prof. Gianpaolo Iazzolino - Delegato Diritto allo Studio
Email: delegatods.cr@unical.it
0984/497000


Commissioni tecniche

Per accertare la piena osservanza delle condizioni contrattuali e per approvare i menù proposti dal Gestore delle Mense, oltre ad avvalersi del controllo degli Uffici Amministrativi e Tecnici dell'Ateneo, l'Università nomina una apposita Commissione di Controllo del Servizio Mensa a cui tutti gli utenti sono invitati a rivolgersi per ogni qualsiasi segnalazione o proposta.

COMPOSIZIONE

RuoloComponente
Coordinatore - prof. Sergio BOVA  (direzione.cr@unical.it)
Rappresentanti Studenti 

- Francesco MAZZA

- Andrea Pio ASSUNTO

- Angela Valentina CAMPOLONGO

Rappresentante Personale Senato Accademico- dott. Paolo SANTOLLA
Esperto indicato dal Centro Sanitario dell'Unicaldott.ssa Stefania MARSICO
Dietista designato dall'ASP 
Funzionario Centro Residenzialedott. Massimo COLAFATI

 

I CONTROLLI

La Commissione Controllo Mensa può accedere, in qualsiasi momento, nei locali che il Gestore del Servizio ha in consegna, per il controllo di:

  • qualità, quantità, preparazione e distribuzione dei pasti;
  • tenuta ed efficienza del magazzino viveri e dei depositi frigoriferi;
  • pulizia ed igiene degli ambienti;
  • stato di manutenzione ed efficienza degli impianti fissi e mobili.

I controlli sono articolati in:

a) controlli a vista del servizio che, a titolo esemplificativo, hanno ad oggetto:

  • lo stato, le condizioni igieniche ed i relativi impieghi dei locali, degli impianti, delle attrezzature, degli utensili e dei mezzi di trasporto;
  • le materie prime, gli ingredienti e ogni altro prodotto utilizzato per la preparazione dei piatti, anche attraverso i registri di carico/scarico;
  • i prodotti semilavorati ed i prodotti finiti;
  • i materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti;
  • l’etichettatura dei prodotti alimentari e dei prodotti detergenti e sanificanti;
  • le modalità e tempi di conservazione;
  • lo stato igienico-sanitario del personale addetto al servizio;
  • le modalità di lavorazione delle derrate;
  • i processi tecnologici della produzione e lavorazione degli alimenti;
  • la verifica del corretto funzionamento ed utilizzo degli impianti;
  • le modalità di cottura e di distribuzione dei pasti;
  • lo stato igienico-sanitario degli impianti e dei locali, dei servizi igienici, degli spogliatoi;
  • gli interventi di manutenzione, di disinfestazione e di sanificazione;
  • le operazioni di lavaggio ed impiego dei prodotti sanificanti;
  • le modalità e tempi di sgombero dei rifiuti;
  • l’organizzazione del personale e la distribuzione dei carichi di lavoro;
  • la professionalità e la cortesia degli addetti al servizio;
  • la rispondenza delle porzioni alle tabelle dietetiche (campione di almeno dieci porzioni);
  • la presentazione dei piatti;
  • i tempi di attesa in fila al self-service;

b) controlli delle procedure adottate ai sensi del REG CE 852/2004, finalizzati a valutare la congruità delle procedure quotidianamente realizzate rispetto al piano H.A.C.C.P. e al manuale di autocontrollo;

c) controlli analitici effettuati da tecnici incaricati dall’Università attraverso prelievo di campioni alimentari e non, da sottoporre ad analisi di laboratorio presso la Azienda Sanitaria o altra idonea struttura individuata dall’Università;

d) controlli di degustazione da effettuare mediante assaggi, anche con la collaborazione di studenti in condizioni di anonimato, su prodotti in distribuzione durante l’orario di erogazione del servizio.

Tutti i controlli indicati non sono limitativi di qualsiasi ulteriore verifica necessaria per valutare il rispetto delle norme e la qualità del servizio mensa.


Organizzazione

Nessun risultato prodotto