Sbocchi professionali
 

 
 

Stampa                  Invia                 

I laureati potranno operare in ambito scolastico nell’aggiornamento degli insegnanti e degli operatori dei servizi socio-educativi, così come all’interno di settori del mondo della produzione particolarmente attenti alla formazione individuale e alle questioni etiche e sociali connesse con il processo produttivo.

Secondo i dati AlmaLaurea 2012 i laureati in Scienze Pedagogiche presentano un tasso di occupazione media, su base nazionale, pari al 70,2%.

 

I laureati in Scienze Pedagogiche possono operare con funzioni di elevata responsabilità:

  • nei settori dell’animazione culturale e del tempo libero;

 

  • nelle organizzazioni socio-assistenziali che operano nell’area del disagio, della rieducazione e del reinserimento sociale;

 

  • nei settori aziendali ed editoriali della produzione mediale e multimediale;

 

  • nella formazione dei formatori sui temi media educational nei diversi settori lavorativi (scuola, extrascuola, profit e no profit);

 

  • nella formazione di insegnanti e dirigenti scolastici sui temi relativi alle tecnologie comunicative e alle strategie di inclusione e integrazione in contesto scolastico;

 

  • nelle attività di comunicazione, diffusione e promozione dell’uso delle tecnologie comunicative e delle strategie di inclusione e integrazione in diversi contesti: enti pubblici, aziende private e organizzazioni di diverso tipo;

 

  • nelle attività di gestione e conservazione dei diversi media a fini amministrativi e culturali.

 

La classe di laurea magistrale in Scienze Pedagogiche (LM-85) consente, inoltre, l’accesso alla classe di abilitazione per l’insegnamento A036 Filosofia, Psicologia e Scienze dell’Educazione.