Logo Unical




Agenda Campus come raggiungerci Mappe Contatti

 
 
Museo di Paleontologia - Università della calabria
Università della Calabria
Via P. Bucci
Edificio Cubo 14B - piano 6°
Arcavacata di Rende (CS)
 

Immagine di Prof.ssa Adelaide MASTANDREA, Responsabile

Responsabile: Prof.ssa Adelaide MASTANDREA
Tel. 0984/493685
Fax 0984/493566

Email museo.paleo@unical.it

 

Sito Web http://museopaleo.unical.it/

Google Maps: Visualizza

Il Museo di Paleontologia ospita una ricca collezione di reperti fossili di piante e animali provenienti dal territorio regionale, nazionale e da diverse parti del mondo. Esso costituisce una finestra dell’Ateneo aperta sul territorio e rende la realtà universitaria più vicina agli studenti ed ai cittadini, erogando formazione permanente sulla storia del nostro pianeta.
Il Museo si articola in quattro sale nelle quali sono esposte fossili di vegetali, invertebrati e vertebrati che risalgono ad epoche antiche. Il percorso è organizzato in ordine cronologico, dando vita ad un viaggio nel passato geologico, raccontato attraverso reperti e pannelli esplicativi (alcuni retro-illuminati) che ne contestualizzano l’ambiente e la posizione nel tempo. Il visitatore ripercorre le tappe fondamentali dell’evoluzione del sistema Terra a partire dalle prime testimonianze di vita, “le stromatoliti”, prodotte da microrganismi e comparse circa tre miliardi e mezzo di anni fa. Poco più avanti nel percorso egli potrà osservare gli invertebrati primitivi che popolavano i mari nel Paleozoico, come i Trilobiti, i Nautiloidi e i Crinoidi, l’evoluzione dei pesci e la conquista della terraferma da parte degli anfibi e dei rettili. Uno degli esemplari più spettacolari, che domina la seconda sala, è il cranio del placoderma Dunkleosteus, imponente pesce le cui dimensioni potevano raggiungere i dieci metri di lunghezza, dotato di uno scudo cefalico e toracico osseo. Apparteneva al gruppo dei più grandi predatori dei mari devoniani comparsi fino ad allora sulla Terra. Altri reperti di grande impatto e di notevole interesse culturale sono rappresentati dallo scheletro completo di un dinosauro erbivoro Ouranosaurus nigeriensis e di un rettile volante Anhanguera sp., custoditi rispettivamente nella terza e nella seconda sala espositiva. Di grande valore didattico è l’esposizione di un esemplare di Archaeopteryx che rappresenta l’anello di congiunzione tra i rettili e gli uccelli. Nella terza sala è esposto un calco di "Ciro" (Scipionyx samniticus), primo dinosauro italiano e unico al mondo fossilizzato con gli organi interni. Prossimamente sarà esposto il cranio di Tyrannosaurus rex uno dei più grandi dinosauri carnivori mai apparsi sulla terra. L’ultima sala del Museo è interamente dedicata a fossili rinvenuti in Calabria. Si tratta perlopiù di reperti miocenici (invertebrati e vertebrati) provenienti dal sito di Cessaniti (Vibo Valentia). Tra essi gli splendidi esemplari di echinidi (Clypeaster) che per la loro varietà e stato di conservazione rappresentano un unicum non riscontrabile in nessuna regione italiana ad eccezione della Sardegna. Sempre nella terza sala sono esposti i fossili provenienti da Bovetto (Reggio Calabria), si tratta di una ricca malacofauna che prosperava in acque marine del tardo Pleistocene. Tra i reperti più significativi esemplari di Strombus bubonius, gasteropode considerato come "ospite caldo" a testimonianza delle fasi calde che si alternarono a periodi freddi durante il Pleistocene nel Mar Mediterraneo.

Per prenotare una visita o per ulteriori informazioni http://museopaleo.unical.it 
 
 Pagina Facebook del museo: 
Un Dinosauro Erbivoro

Un Dinosauro Erbivoro


Visita al Museo

Visita al Museo


Visita al museo

Visita al museo


Interno del Museo

Interno del Museo


Il Rettore, Prof. Giovanni Latorre, inaugura il museo di Paleontologia

Il Rettore, Prof. Giovanni Latorre, inaugura il museo di Paleontologia


 
   
 
indietro