Logo Unical




Agenda Campus come raggiungerci Mappe Contatti

 
 
Corso di Laurea Triennale in Scienze e Tecnologie Biologiche D.M. 270/04
Università della Calabria
Via P. Bucci
Arcavacata di Rende (CS)
 

Immagine di Prof. Giuseppe PASSARINO, Presidente

Presidente: Prof. Giuseppe PASSARINO
Tel. 0984/492932
Email g.passarino@unical.it

Google Maps: Visualizza

Classe di Corso: L-2 "Biotecnologie" ed L-13 "Scienze Biologiche"
Ufficio Didattico: Cinzia Martino - 0984/492342

 


Obiettivi

Sbocchi Occupazionali

 

Scienze e Tecnologie Biologiche è un Corso di Laurea che deriva dalla fusione fra la laurea in Biotecnologie (classe L-2) e la laurea in Scienze Biologiche (classe L-13). L'unione (interclasse) delle due classi di laurea costituisce un nuovo percorso formativo che ha lo scopo di costruire una approfondita conoscenza delle biotecnologie su solide basi di biologia. Lo studente sarà guidato in un percorso articolato in due fasi:

1) studio delle discipline scientifiche di base e della biologia a livello cellulare e molecolare;

2) studio ed applicazione delle biotecnologie.

Nella seconda fase lo studente avrà anche la possibilità di personalizzare il suo percorso formativo, scegliendo 12 CFU (crediti formativi a scelta dello studente) fra diversi settori delle biotecnologie.

 

Obiettivi

Per conseguire la Laurea in Scienze e Tecnologie Biologiche lo studente deve avere acquisito 180 crediti, comprensivi di quelli relativi alla conoscenza obbligatoria della lingua inglese. La durata normale del Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Biologiche è di tre anni, riducibili nel caso di riconoscimento di crediti ottenuti prima dell’ammissione. Il Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Biologiche è un corso di laurea interclasse appartenente alle classi: L-2 (Biotecnologie) e L-13 (Scienze Biologiche). Ciascuno studente indica al momento dell’immatricolazione la classe entro cui intende conseguire il titolo di studio. Lo studente può comunque modificare la sua scelta, purché questa diventi definitiva al momento dell’iscrizione al terzo anno. Il Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Biologiche si propone di offrire un'adeguata formazione interdisciplinare nell'ambito specifico della biologia e delle applicazioni tecnologiche indirizzate all'ambiente ed all'industria che si basano sulla conoscenza approfondita e sull'utilizzo di sistemi biologici. Questo percorso è mirato alla formazione di una figura professionale importante per la Calabria e le regioni limitrofe che possiedono vaste risorse ambientali e potenzialità di sviluppo industriale nell'ambito delle tecnologie biologiche. Tale obiettivo sarà raggiunto fornendo agli studenti una solida preparazione teorica nei diversi settori delle scienze biologiche, prevista dagli obiettivi formativi qualificanti della classe L-13 insieme ad una formazione di tipo applicativo sui sistemi biologici a livello cellulare e molecolare ed alla conoscenza delle normative, previste dagli obiettivi formativi qualificanti della classe L-2. L'appartenenza del corso alle due classi di laurea L-2 ed L-13 è necessaria per ottenere un percorso formativo intermedio che consenta di realizzare una nuova figura professionale a ponte nell'ambito specifico descritto. Questa figura è fondamentale per stimolare ed accelerare lo sviluppo e l'applicazione delle biotecnologie nel territorio calabrese e limitrofo, in cui l'innovazione è ancora in una fase iniziale. Il laureato avrà le competenze necessarie per inserirsi in un ambito professionale come operatore delle scienze e tecnologie biologiche applicate alla produzione di beni e servizi per la salvaguardia e il risanamento dell'ambiente, con riferimento sia alle specie vegetali che animali, o indirizzate allo sviluppo industriale. Potrà accedere all'esame di stato di Biologo Junior e proseguire gli studi nelle lauree magistrali o in master di primo livello. Il Corso di Laurea comprende insegnamenti di natura formativa di biologia orientati sugli studi dei microrganismi, degli organismi e delle specie vegetali e animali, uomo compreso, con un approccio interdisciplinare di tipo morfologico, fisiologico, cellulare, biochimico, biomolecolare, genetico, evoluzionistico, ecologico-ambientale; comprende inoltre, insegnamenti mirati ad una qualificazione e specifica preparazione nei settori delle metodologie e tecnologie avanzate di biochimica, biologia molecolare, bioinformatica, ingegneria genetica, colture cellulari e tissutali e delle loro potenziali applicazioni in campo industriale, ambientale e diagnostico integrata con aspetti di regolamentazione e bioetica. Il corso di laurea garantisce un'adeguata conoscenza della lingua inglese, in forma scritta e orale, sia nell'ambito specifico di competenza che per lo scambio di informazioni generali. Il Corso di laurea struttura le proprie attività didattiche tramite lezioni, esercitazioni, seminari, laboratori per non meno di 20 CFU complessivi. Inoltre, sono previsti tirocini, anche in funzione degli eventuali sbocchi professionalizzanti. La verifica dell'apprendimento sarà effettuata prevalentemente attraverso prove di esame e giudizi di idoneità, nei limiti numerici previsti dalla normativa vigente. Infine, attraverso la prova finale, sarà verificata la capacità dello studente di condurre ricerche bibliografiche e consultare banche dati.

 

Sbocchi occupazionali

La laurea in Scienze e Tecnologie Biologiche costituirà un riferimento per il territorio nel campo delle applicazioni all'ambiente ed allo sviluppo industriale. Essa consentirà l'accesso al mondo del lavoro sia in ambito territoriale che extraregionale, in professioni che richiedono competenze di biologia e capacità applicative, riguardo alla gestione, all'utilizzo ed alla modifica degli organismi viventi e loro costituenti, dai microrganismi agli organismi animali e vegetali, nel settore dell'ambiente e dell'industria biotecnologica. Il laureato potrà operare nel controllo di qualità, nel campo delle analisi biologiche con metodologie e tecniche biomolecolari, nel campo della sicurezza biologica. Potrà svolgere attività professionali e tecniche in diversi ambiti di applicazione, quali attività produttive biotecnologiche in laboratori di enti pubblici e privati di ricerca o industriali, sopratutto nel campo della salvaguardia e del risanamento biologico dell'ambiente con ricadute sull'uomo. In termini di ambiti occupazionali, i laureati saranno in grado di operare in equipe con gradi definiti di autonomia e inserirsi anche in ambienti di lavoro, in ambito europeo ed extra europeo. Il laureato potrà iscriversi (previo superamento del relativo esame di stato) all'Albo per la professione di Biologo sezione B, con il titolo professionale di biologo junior, per lo svolgimento delle attività codificate. Il laureato potrà accedere ai successivi percorsi di studio delle lauree magistrali nelle classi della Biologia delle Biotecnologie o in classi di laurea affini.