Arcavacata, lunedì 3 dicembre 2018

Aggredito uno studente, ferma condanna dell’Ateneo


Nella notte tra venerdì e sabato scorsi uno studente paraguayano è stato aggredito su una strada del quartiere Maisonettes da un gruppo di persone, a quanto pare, esterne all’Ateneo.
Lo studente ha subìto lesioni guaribili in 30 giorni ed è già in corso un’indagine mirata da parte dell’autorità giudiziaria preposta.
Il rettore dell’Unical, Gino Mirocle Crisci, e il prorettore delegato al Centro residenziale, Luigi Filice, da subito in contatto con le autorità diplomatiche del Paraguay, esprimono profondo sdegno per l’accaduto, un’azione vile ai danni di uno studente inerme.
L’Università della Calabria fornirà alle autorità tutto il supporto necessario affinché gli esecutori dell’azione criminosa siano assicurati alla giustizia.
Allo studente colpito va tutta la solidarietà e la vicinanza dell’Ateneo.
 






letto 3165
ultimo aggiornamento: lunedì 03 dicembre 2018 - 17:28