Arcavacata, venerdì 12 ottobre 2018

MISE. Bando per progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale. Invio proposte progettuali dal 27 novembre 2018
Scadenza: fino a esaurimento fondi (Procedura valutativa negoziale)


Il 1° ottobre scorso il Ministero dello sviluppo economico (MISE) ha pubblicato il decreto direttoriale relativo al bando per progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale valutati con procedura negoziale - Accordi per l'innovazione.

Il decreto definisce nel dettaglio l'apertura dei termini per la presentazione delle domande e alla definizione dei relativi modelli e dei criteri di valutazione dei progetti. In particolare, a partire dal 27 novembre 2018 sarà possibile inviare le proposte progettuali.
La misura prevede l'agevolazione di progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale (R&S) nei settori applicativi della Strategia nazionale di specializzazione intelligente relativi a:
  • Fabbrica intelligente
  • Agrifood
  • Scienze della vita.
La destinazione territoriale delle risorse prevede 287,6 milioni per le regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), 100 milioni per le regioni in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna) e 175,1 milioni alle restanti regioni.
L'intervento sarà attuato con la procedura valutativa negoziale prevista per gli Accordi per l'innovazione. Solo per i progetti più piccoli, con costi ammissibili fino a 5 milioni di euro, sarà applicata la procedura valutativa a sportello.
Le risorse sono a valere sul PON Imprese e Competitività 2014-2020 FESR e sul Fondo per la crescita sostenibile.
 
SOGGETTI AMMISSIBILI
Imprese e centri di ricerca. Per i soli progetti congiunti (fino a tre per la procedura a sportello e fino a cinque per quella negoziale), sono ammissibili anche gli Organismi di ricerca e, per i progetti del settore applicativo “Agrifood”, anche le imprese agricole.
 
BUDGET
Euro 560.000.000
 
 

Fonte: MISE






letto 296
ultimo aggiornamento: lunedì 17 dicembre 2018 - 13:54