Logo Unical




Agenda Campus come raggiungerci Mappe Contatti

  news
 
Arcavacata, venerdì 29 dicembre 2017 Crea pdf Stampa la Notizia Segnala su facebook Segnala su twitter

MIUR. Pubblicato il Bando Prin 2017
Scadenza: 29 marzo 2018, ore 15:00


Pubblicato, nelle ore scorse, il bando PRIN 2017 che finanzia progetti di ricerca pubblica allo scopo di favorire il rafforzamento delle basi scientifiche nazionali e rendere più efficace la partecipazione alle iniziative relative ai Programmi Quadro dell’Unione Europea.
A tale scopo, il programma PRIN finanzia progetti triennali che per complessità e natura possono richiedere la collaborazione di più professori/ricercatori e/o le cui esigenze di finanziamento eccedono la normale disponibilità delle singole istituzioni. A seconda della natura del progetto, il gruppo di ricerca può essere costituito da una sola unità operativa o da un’organica collaborazione fra più unità operative distribuite su più atenei o enti.
I principi guida del programma PRIN sono: alto profilo scientifico del coordinatore nazionale e dei responsabili di unità operativa; originalità, adeguata metodologia, impatto e fattibilità del progetto di ricerca; finanziabilità dei progetti in ogni campo di ricerca; adeguato sostegno finanziario garantito dal MIUR.
I progetti possono affrontare tematiche relative a qualsiasi campo di ricerca nell’ambito di:
• Scienze della vita (LS);
• Scienze fisiche, chimiche e ingegneristiche (PE);
• Scienze sociali e umanistiche (SH);
• e dei relativi settori (riportati nell’allegato 1).
Il programma è articolato in tre distinte linee d’intervento:
a) Linea d’intervento “Principale”: aperta a tutti i progetti che non appartengano in via esclusiva alla linea b o alla linea c, con una dotazione di euro 305.000.000.
b) Linea d’intervento “Giovani”: riservata a progetti nei quali tutti i ricercatori partecipanti, compresi i responsabili di unità e lo stesso coordinatore nazionale siano di età inferiore a 40 anni alla data del presente bando; a tale linea d’intervento è riservata una dotazione di euro 22.000.000.
c) Linea d’intervento “Sud”: con una dotazione di euro 64.000.000, riservata a progetti nei quali tutte le unità siano effettivamente operative nei territori delle regioni in ritardo di sviluppo (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) o in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna), avuto riguardo, nel caso di soggetti giuridici con unica sede sull’intero territorio nazionale, alla ubicazione della sede legale, ovvero, nel caso di soggetti giuridici con più sedi in più località dell’intero territorio nazionale, alla ubicazione della sede (propria o in locazione o in comodato) del dipartimento/istituto/laboratorio indicato in progetto come sede operativa dell’unità di ricerca; nel caso in cui la sede operativa non coincida con la sede legale, alla proposta deve essere allegato, a pena di esclusione del progetto dal bando, idoneo documento attestante la disponibilità della sede per l’intera durata del progetto; in particolare, in caso di locazione o comodato dovrà essere allegata copia del contratto di locazione o di comodato stipulato almeno 12 mesi prima della data del presente bando.

BUDGET
Euro 391.000.000 euro (al netto dell’importo di euro 4.585.626 destinato alle attività di valutazione e monitoraggio) è così ripartito:
a) per la linea d’intervento “Principale”, euro 110.000.000 per il macrosettore LS, euro 110.000.000 per il macrosettore PE ed euro 85.000.000 per il macrosettore SH. All’interno di ciascun macrosettore, il budget complessivo è ripartito tra i diversi settori.
b) per la linea d’intervento “Giovani”, euro 8.000.000 per ciascuno dei macrosettori LS e PE, ed euro 6.000.000 per il macrosettore SH; all’interno di ogni macrosettore la ripartizione tra i settori avviene proporzionalmente al rapporto tra la somma delle richieste economiche presentate nella linea “Giovani” per ciascun settore e la somma delle richieste economiche complessive (relative a tutti i settori) riferite alla stessa linea d’intervento;
c) per la linea d’intervento “Sud”, euro 22.000.000 per ciascuno dei macrosettori LS e PE ed euro 20.000.000 per il macrosettore SH; all’interno di ogni macrosettore la ripartizione tra i settori avviene proporzionalmente al rapporto tra la somma delle richieste economiche presentate nella linea “Sud” per ciascun settore e la somma delle richieste economiche complessive (relative a tutti i settori) riferite alla stessa linea d’intervento.

Link al testo integrale del Bando : http://www.miur.gov.it/web/guest/-/bando-prin-2017


In allegato, il file con i settori ERC

 

 

 

 
 



Allegati
Settori ERC



letto 928
ultimo aggiornamento: venerdì 29 dicembre 2017 - 10:02