Logo Unical




Agenda Campus come raggiungerci Mappe Contatti

  news
 
Arcavacata, venerdì 1 dicembre 2017 Crea pdf Stampa la Notizia Segnala su facebook Segnala su twitter

La Giunta Regionale stanzia ulteriori 5 milioni di euro per borse di studio


E’ di queste ore la notizia che la Giunta Regionale, nell’adunanza del 29 novembre 2017, ha destinato uno stanziamento ulteriore di 5 milioni di euro per lo scorrimento delle graduatorie delle borse di studio a.a. 2017/18 degli atenei calabresi.
L’azione, promossa e condivisa da tutti gli stakeholder, ha un immediato effetto sull’abbattimento della figura dell’idoneo non beneficiario ma getta le basi per una migliore performance della Regione in ambito nazionale rispetto alla ripartizione del Fondo Integrativo Statale.
Il Centro Residenziale dell’Università della Calabria, dal canto suo, ha avviato da tempo una forte politica di promozione del diritto allo studio con riferimento alle borse di studio.
La prima coraggiosa innovazione, introdotta a partire dal 2016/17 e condivisa con gli studenti rappresentanti negli organi di governo, è stata l’incremento del limite ISEE per il diritto allo studio ai massimi consentiti dalla norma: in tal modo non solo si è recuperata la riduzione di idonei dell’anno precedente dovuta al riordino del calcolo dell’ISEE ma si è incrementato il loro numero. E, soprattutto, si è annullato lo storico gap tra l’ateneo calabrese e la maggior parte di quelli italiani, garantendo agli studenti dell’Unical i medesimi requisiti di idoneità dei loro colleghi nelle diverse aree del Paese.
Al contempo, si è investito sulle risorse disponibili, cresciute di anno in anno, anche grazie alla forte sinergia con la Regione che già dal 2016 aveva previsto uno stanziamento ad hoc a valere sui fondi POR.
Il risultato complessivo è molto significativo tenuto conto che la disponibilità di risorse è praticamente raddoppiata in 4 anni e la percentuale di copertura (numero di borse erogate diviso numero di idonei) è passata dal 39,1% del 2014/15 al 75% stimato per il 2017/18, con il numero di beneficiari aumentato del 118%.

Comunicato completo in allegato
 

 
 



Allegati
Comunicato stampa



letto 1553
ultimo aggiornamento: sabato 02 dicembre 2017 - 22:06